Politica

La proposta del presidente Croce: "Un encomio pubblico per gli studenti che hanno ripulito il liceo classico dopo il raid"

Il presidente della commissione Statuto e consigliere di Forza Italia presenterà un ordine del giorno al sindaco e alla giunta per il riconoscimento

Il presidente della commissione statuto e consigliere comunale Croce, ha presentato un ordine del giorno per chiedere un encomio ufficiale e pubblico agli studenti ed ex allievi del liceo classico ‘d’Annunzio’,
che il giorno seguente il raid vandalico avvenuto la notte fra il 30 aprile e il primo maggio teso a deturpare la storica sede dell’Istituzione scolastica, si sono messi al lavoro, spontaneamente e gratuitamente, per pulire e cancellare le tracce.

Per questo, Croce che è consigliere di Forza Italia, ha presentato la richiesta a giunta e sindaco con il documento sottoscritto dai consiglieri Renzetti, Petrelli, Di Pasquale e Peschi. Il raid, lo ricordiamo, ha visto come protagonisti alcuni studenti del liceo Da Vinci già individuati e denuncaiti dalle forze dell'ordine con una forte reazione da parte della popolazione scolastica cittadina:

La reazione degli studenti, testimonianza della parte più bella e sana della nostra gioventù cittadina, rappresenta la fotografia più reale dei nostri ragazzi e indiscutibilmente l’impegno di studenti ed ex studenti, che si sono sentiti moralmente coinvolti e hanno sentito come un dovere intervenire per la pulizia dell’edificio scolastico, denota il grande rispetto nei confronti delle istituzioni, cittadine e scolastiche, dei nostri giovani, che certamente non possono essere identificati nei gesti errati di pochi.

Questi ragazzi, spiega Croce, devono essere da esempio per tutti del rispetto per le istituzioni e per la società in genere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta del presidente Croce: "Un encomio pubblico per gli studenti che hanno ripulito il liceo classico dopo il raid"

IlPescara è in caricamento