rotate-mobile
Politica

Cremonese replica a Confartigianato sul regolamento per il suolo pubblico: "Abbiamo messo ordine dopo anni di confusione"

Abbiamo raggiunto l'assessore comunale Alfredo Cremonese in merito alle critiche mosse nuovamente dal Confartigianato Pescara al nuovo regolamento per l'occupazione del suolo pubblico

L'assessore comunale Alfredo Cremonese replica alle critiche sollevate da Confartigianato Pescara in merito al nuovo regolamento per l'occupazione di suolo pubblico che sarà presto votato dal consiglio comunale. Fabrizio Vianale, direttore di Confartigianato Pescara, aveva parlato di un regolamento da rivedere in modo deciso, in quanto penalizzerebbe i commercianti e critica anche la novità di aver esteso e parificato a tutta la città i criteri e limiti per i posti a sedere all'aperto e la configurazione dei dehor.

Cremonese, da noi raggiunto ha spiegato:

"Come già ribadito alle associazioni di categoria, abbiamo semplicemente voluto riunire in un unico testo tutti i regolamenti esistenti e vigenti a Pescara per l'occupazione di suolo pubblico. Vi erano infatti evidenti problemi per chi richiedeva i permessi in quanto doveva districarsi fra varie nome separate. Ora questo problema non ci sarà più: sarà tutto chiarificato in un unico testo, che comprende anche i regolamenti imposti dalla Asl, che quindi non sono di nostra competenza. In merito alle critiche riguardanti l'estensione a tutta la città del criterio di equiparazione dei posti a sedere all'aperto rispetto a quelli interni, Confartigianato dovrebbe sapere che si tratta proprio di una norma imposta dalla Asl e che dunque tiene conto di vari fattori. La principale novità di questo regolamento è quella legata alle regole estetiche e strutturali per i dehor: ora sarà possibile mettere le vetrate per chiuderli completamente a differenza di quanto avveniva prima, pur rimanendo strutture rimuovibili e non fisse. Su questo punto, abbiamo pensato che avere un'armonizzazione dell'aspetto delle strutture esterne per i vari locali della città e le varie zone sia un fatto positivo e non un problema. Fra l'altro questa novità era stata spiegata con largo anticipo alle associazioni di categoria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cremonese replica a Confartigianato sul regolamento per il suolo pubblico: "Abbiamo messo ordine dopo anni di confusione"

IlPescara è in caricamento