Politica

Indagini della Procura sul boom di contagi, Marcozzi: “È necessario fare chiarezza”

La capogruppo del Movimento 5 Stelle commenta l'apertura di un fascicolo in merito alle attività messe in campo dalla Regione e dalla Asl per contrastare la recrudescenza dei casi di Covid-19. Ecco le sue parole

La capogruppo del M5S in Regione Abruzzo, Sara Marcozzi

La capogruppo del Movimento 5 Stelle, Sara Marcozzi, commenta le indagini della Procura sul boom di contagi da Covid-19, con l'apertura di un fascicolo in merito alle attività messe in campo dalla Regione e dalla Asl per contrastare la recrudescenza dei casi, tale da mettere nuovamente le province di Pescara e Chieti in zona rossa. Ecco le sue parole:

“L'esponenziale incremento che è stato registrato testimonia la gravità della situazione che stiamo vivendo. Sono settimane che denunciamo carenze e dubbi sulle azioni della giunta regionale per bloccare l'espandersi del virus, a partire dalle campagne di screening di massa con l'utilizzo di test rapidi sulla cui affidabilità abbiamo avanzato grossi dubbi”.

Marcozzi, per la quale "è necessario fare chiarezza", sottolinea anche "la lentezza della campagna vaccinale", dicendosi non stupita del fatto "che un filone di inchiesta riguardi proprio questo tema, per capire se siano o meno state già vaccinate persone che in realtà non erano nell'elenco dei soggetti prioritari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagini della Procura sul boom di contagi, Marcozzi: “È necessario fare chiarezza”

IlPescara è in caricamento