Domenica, 26 Settembre 2021
Politica Ospedale

Consiglio straordinario ospedale, Pettinari: "L'interesse comune prescinda dalla bagarre tra Comuni"

Il consigliere regionale del M5S: "Assistiamo alle proposte di forze politiche di centrodestra e centrosinistra che, se a Pescara sosterranno le ragioni del presidio pescarese, probabilmente nello stesso contesto teatino sosterranno le ragioni del presidio di Chieti"

Avremmo voluto sentir parlare delle criticità dell’Ospedale di Pescara, della carenza di personale nei reparti, degli sprechi per la locazione milionaria di macchinari che avremmo potuto acquistare spendendo la metà della cifra come la Pet Ct, o di milioni spesi per acquistare edifici che state lasciando a marcire. Invece assistiamo ad un’inutile guerra di campanile che nulla ha a che vedere con l’interesse dei cittadini e la tutela della salute pubblica. Oggi qui assistiamo alle proposte di forze politiche di centrodestra e centrosinistra che, se a Pescara sosterranno le ragioni del presidio pescarese, probabilmente nello stesso contesto teatino sosterranno le ragioni del presidio di Chieti, originando un dibattito politico sterile che appartiene a una visione politica legata ad un ruolo oppositivo senza nessuna proposta. Il M5S, invece, ha un'idea in linea con lo sviluppo metropolitano del nostro territorio e porta in discussione un atto concreto e realmente risolutivo lontano dall’idea di bagarre tra comuni ma che pone una risoluzione sanitaria omnicomprensiva”.

A dirlo è stato il consigliere regionale Domenico Pettinari nel corso del consiglio comunale straordinario “Ospedale Civile di Pescara: quali prospettive?” richiesto dalla maggioranza di centro sinistra al Comune di Pescara. La mozione portata in aula daiconsiglieri comunali M5S di Pescara impegna il Sindaco e la Giunta comunale ad adoperarsi presso il Governo regionale e le direzioni generali dei presidi ospedalieri di Pescara e Chieti, affinché si pongano le basi per uno sviluppo sinergico dei servizi assistenziali offerti, in grado di dare vita ad una struttura di secondo livello a grandezza metropolitana.

“Questa proposta”, commentano i consiglieri comunali pentastellati, “è l’unica adeguata a una forza politica con una visione di Governo, sia di questa città che di questa regione. Pescara è in continua espansione e le aree metropolitane crescono, la politica ha il dovere di adeguare i propri servizi al cittadino seguendo questa crescita e non facendo finta che la propaganda politica sia l’unico motore dei dibattiti”.

“Non posso che sottolineare”, aggiunge Pettinari, “l’assenza del Presidente della Regione e dell’Assessore Paolucci. Si sta dibattendo sul tema sanità in un luogo dove di fatto non ci sono le competenze per prendere decisioni poiché la competenza di queste scelte è regionale ed oggi, qui il Governo regionale, della stessa forza di governo che ha chiesto questo consiglio ha disertato l’incontro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio straordinario ospedale, Pettinari: "L'interesse comune prescinda dalla bagarre tra Comuni"

IlPescara è in caricamento