rotate-mobile
Politica

In consiglio regionale nasce il nuovo gruppo di maggioranza "Valore Abruzzo"

Il nuovo gruppo consiliare è composto da Simone Angelosante capogruppo, e da Manuele Marcovecchio e Antonio Di Gianvittorio

È stato presentato questa mattina il nuovo gruppo consiliare di maggioranza "Valore Abruzzo" costituito dai consiglieri Simone Angelosante capogruppo, Manuele Marcovecchio e Antonio Di Gianvittorio usciti dalla Lega che avevano scritto a Matteo Salvini per un confronto dopo il netto calo di consensi registrato alle ultime elezioni amministrative. Angelosante ha commentato:

“Non sono state ben accette le nostre critiche costruttive   che evidenziano,  come in Abruzzo, la Lega sia un partito senza dialogo e privo di democrazia. Noi andiamo avanti, il nostro scopo è quello di risolvere le esigenze dei cittadini, soprattutto con la quarta ondata pandemica alle porte, Valore Abruzzo è ovviamente un gruppo di maggioranza che darà un importante contributo alla finanziaria regionale”. Dello stesso parere Antonio Di Gianvittorio, consigliere regionale di Va. Le nostre proposte, da oggi, avranno un peso specifico all’interno dell’Emiciclo, saremo la nuova linfa politica  ma sempre in appoggio al Governo regionale e ai Comuni a traino centrodestra”.

Marcovecchio ha appreso della sua espulsione dalla Lega Abruzzo da un'agenzia di stampa aggiungendo che il nuovo gruppo è qualcosa di più di un semplice riposizionamento di tre consiglieri delusi dalla Lega:

"Ho chiesto a Simone Angelosante di ricoprire il ruolo di capogruppo di Valore Abruzzo in quanto, nella nostra coscienza è già depositata l’immagine dell’Abruzzo elevata a valore. Lavoreremo a testa bassa su tutti i territori, abbiamo voglia di fare una politica che unisca a prescindere dai diktat dei partiti, abbiamo il dovere di dare risposte tempestive alle varie esigenze e cercheremo di raggiungere questi obiettivi con questa nuova formula di laboratorio politico grazie al lavoro del presidente Marsilio e dei nostri amici assessori. Potrei avere dei risentimenti verso la Lega, ma non rinnego nulla di quanto fatto e ringrazio, alla luce di quanto accaduto, Giuseppe Bellachioma (Lega), deputato, che mi volle candidare alle elezioni regionali del 2019”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In consiglio regionale nasce il nuovo gruppo di maggioranza "Valore Abruzzo"

IlPescara è in caricamento