Politica

Consiglio Comunale, M5S insorge: "Basta pagliacciate da centrosinistra e centrodestra"

Il Movimento 5 Stelle interviene in merito alla polemica relativa alla sospensione della seduta del consiglio comunale a causa delle magliette indossate dal centrodestra. "Basta rinvii, vogliamo la verità sul caso balneazione"

Duro attacco del Movimento 5 Stelle che, con i consiglieri comunali, critica l'atteggiamento della maggioranza e del centrodestra in merito alla questione della sospensione del consiglio comunale a causa delle magliette indossate dal centrodestra.

"Questa situazione é inaccettabile: l'attività politica ed amministrativa del Consiglio comunale più importante d'Abruzzo é boicottata da settimane per una ripicca tra destra e sinistra, che si fronteggiano su sterili e pretestuose magliette. Non abbiamo MAI indossato magliette in Consiglio comunale e la nostra protesta, che mostrava semplici cartelli, è finita con l'inizio dei lavori dell'aula, per consentire responsabilmente la partecipazione dei cittadini al Consiglio comunale straordinario sulla balneabilità> proseguono i consiglieri. Se il Presidente del Consiglio Blasioli è dovuto arrivare a chiedere addirittura al Prefetto come risolvere una questione così banale, forse allora dovrebbe chiedersi se è davvero in grado di svolgere questo delicato ed importante ruolo. E se il centrodestra, indossando le magliette, è riuscito ad impedire di fatto lo svolgimento di 3 Consigli comunali, allora forse è legittimo chiedersi perché una forza politica che dice di volere la verità sui fatti, invece di fatto, sceglie consapevolmente di bloccare il Consiglio dimostrando un esclusivo interesse mediatico che nulla ha a che vedere con i problemi della città e con i cittadini pescaresi, cui nulla interessa di magliette e regolamenti consiliari" dichiarano i consiglieri pentastellati, aggiungendo che qualora il consiglio del prossimo 1 ottobre dovesse nuovamente saltare, sarà convocata un'assemblea pubblica per far luce proprio sul caso dei divieti di balneazione dell'estate scorsa.

"Destra e sinistra per mere questioni di forma, hanno continuato ad impedire lo svolgimento dei lavori. Perché? Forse perché sulla balneazione emergerebbero dati e responsabilità anche per gli anni di governo della destra? O forse perché il Sindaco del centrosinistra Alessandrini spera che il tempo che passa allontani da lui accuse e responsabilità su una vicenda sempre più grave e pericolosa su cui sono stati già emessi degli avvisi di garanzia?.Quello che é chiaro a tutti é che chi governa oggi e chi ha governato ieri, si ritrova unito più che mai, cercando di mantenersi a galla su acque sempre più torbide e che nessuno, tranne il M5s, sembra voler rendere trasparenti." concludono i consiglieri del M5S che annunciano battaglia fuori e dentro Palazzo di Città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale, M5S insorge: "Basta pagliacciate da centrosinistra e centrodestra"

IlPescara è in caricamento