Sabato, 12 Giugno 2021
Politica

Il consiglio comunale di Pescara approva la variante al Piano Regolatore Generale, revisionati i comparti

Il provvvedimento ha ricevuto 19 voti favorevoli da partre della maggioranza di centrodestra. Si sono astenuti invece gli esponenti delle opposizioni

Il consiglio comunale di Pescara ha approvato nella seduta odierna la variante per la revisione dei comparti del Piano Regolatore Generale (Prg) e la correzione degli errori di pianificazione.
A farlo sapere è l'assessore all'Urbanistica, Isabella Del Trecco

Il provvvedimento ha ricevuto 19 voti favorevoli da partre della maggioranza di centrodestra. Si sono astenuti invece gli esponenti delle opposizioni.

Comunicato stampa assessore Del Trecco su approvazione odierna Variante per revisione comparti di Piano regolatore e correzione errori

L'obiettivo dell'atto è quello di sanare le incongruenze, accogliendo, in parte, le osservazioni dei cittadini, in parte delle sentenze passate in giudicato. Non si incrementano le altezze dei vari settore di piano, non si aumenta il consumo del suolo, si ottimizza piuttosto l’utilizzo degli spazi. È il commento dell’assessore all’Urbanistica Isabella Del Trecco, dopo il voto del Consiglio comunale, che ha visto l’astensione delle forze d’opposizione.

«Di fatto oggi abbiamo portato a conclusione un iter che ha addirittura cominciato il proprio iter nel 2015», dice la Del Trecco, «al fine di sanare degli errori di piano inerenti i comparti. Parliamo di errori emersi negli anni, dopo l’approvazione del Piano regolatore. Complessivamente, avviata la procedura, e aperti i termini per le osservazioni dei cittadini, abbiamo ricevuto 57 richieste di modifica che sono state istruite. Di fatto la delibera mira a garantire una razionalizzazione del consumo del suolo, prestando particolare attenzione alle richieste di modifica delle altezze al fine di non aumentare il carico edilizio, a eccezione di un unico caso in cui però è stata ammessa una diversa altezza a fronte di una riduzione del suolo edificabile. In particolare nell'accogliere le richieste, soprattutto quelle inerenti alla modifica delle altezze, si è tenuto conto di limitare le facoltà entro i limiti delle altezze di settore vigente e previste per le zone B con particolare attenzione a non aumentare il carico edilizio rispetto a quello attuale». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consiglio comunale di Pescara approva la variante al Piano Regolatore Generale, revisionati i comparti

IlPescara è in caricamento