rotate-mobile
Politica

I consiglieri del M5s tornano sul bilancio comunale: "Cancellata l'ingiustizia della revoca delle concessioni cimiteriali"

I consiglieri comunali Paolo Sola, Erika Alessandrini e Massimo Di Renzo assieme al comitato cittadino che era nato per protestare contro la misura che l'amministrazione Masci intendeva applicare

Soddisfazione da parte dei consiglieri del M5s e del comitato cittadino nato per protestare contro la revoca anticipata delle concessioni nel cimitero di Colle Madonna, misura che non è stata confermata nel bilancio di previsione dell'amministrazione Masci anche grazie alla battaglia condotta dai consiglieri comunali Paolo Sola, Erika Alessandrini e Massimo Di Renzo.

La revoca anticipata delle concessioni cimiteriali, anche se già pagate per 99 anni, aveva infatti portato con sé la scelta, da subito contestata, di accollare agli stessi cittadini anche le spese per l’estumulazione, la riduzione in resti e la nuova sistemazione.

“Ci siamo battuti per reperire i fondi necessari ad evitare che i cittadini fossero costretti a farsi carico non solo del travaglio emotivo di questa decisione  ma anche dell’accollo delle relative spese, in modo da garantire la quasi completa gratuità delle operazioni per le oltre 600 famiglie colpite da questo provvedimento, sia per coloro che hanno già affrontato la spesa, sia per chi era ancora in attesa, appunto, di una qualche soluzione che restituisse dignità ad una vicenda gestita, invece, con grande mancanza di rispetto da parte della Giunta Masci”.

L'avvocato Luigi Di Corcia a nome del comitato ha dichiarato:

“Abbiamo accolto con grande soddisfazione la notizia di questo obiettivo raggiunto a conferma di quanto siano importanti l’iniziativa e l’azione civica, e la rete di collaborazione con chi, come il Movimento 5 Stelle, è sempre attento alle sollecitazioni che arrivano dai cittadini. Un risultato che “risarcisce” soprattutto l’aspetto morale di una vicenda molto delicata e di una sfera molto intima, come il ricordo dei propri defunti, colpevolmente calpestata da una superficialità inaccettabile dell’amministrazione comunale”.   

Nel bilancio il M5s ha ottenuto anche garanzie per avere entro il 2023, l'approvazione del Peba per l'eliminazione barriere architettoniche e del piano regolatore generale del verde. In questo modo ci sarà anche un'app dedicata all'informazione e sensibilizzazione sulla raccolta differenziata e sarà installato nel mercato coperto di Via Dei Bastioni un ecocompattatore mangiaplastica, in grado di favorire la differenziata e di creare un nuovo afflusso di utenti in questa struttura strategica.

La mozione include anche l'attivazione immediata del bilancio partecipativo, secondo quanto previsto dal regolamento fatto approvare proprio nelle scorse settimane, e l'avvio di tutte le attività necessarie a redigere ed approvare, nel minor tempo possibile, il Piano di risanamento ambientale delle antenne della Città di Pescara, relativo alle Srb di telefonia mobile, un documento non più procrastinabile dopo che già nel 2019 la società Polab segnalava una situazione allarmante per la nostra città. I consiglieri hanno concluso:

“Ci siamo impegnati fortemente per garantire una città più accessibile e verde. Continueremo a lavorare per assicurare che i tempi e le modalità stabilite siano rispettati e che il sindaco e la giunta comunale mantengano fede ai loro impegni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I consiglieri del M5s tornano sul bilancio comunale: "Cancellata l'ingiustizia della revoca delle concessioni cimiteriali"

IlPescara è in caricamento