menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I consiglieri di Forza Italia replicano al consigliere regionale Blasioli sulle Naiadi: "Da lui non accettiamo lezioni"

Il gruppo consiliare comunale interviene dopo le dichiarazioni fatte dal consigliere regionale pd sulla situazione dell'impianto sportivo

Nessuna lezione di buona amministrazione dal consigliere regionale Blasioli, soprattutto sulla vicenda delle Naiadi. Così i consiglieri comunali di Forza Italia Roberto Renzetti, Alessio Di Pasquale, Ivo Petrelli e Claudio Croce hanno replicato alle dichiarazioni fatte nei giorni scorsi dall'ex vicesindaco e attuale consigliere regionale del Pd sulla gestione della struttura sportiva.

Secondo i consiglieri, Blasioli avrebbe dovuto piuttosto spiegare cosa è stato fatto dall'amministrazione comunale quando era assessore e vicesindaco e dall'amministrazione regionale D'Alfonso per salvare e rilanciare Le Naiadi, che a febbraio 2019 erano chiuse all'arrivo della nuova amministrazione Marsilio.

Le difficoltà dell’impianto Le Naiadi nascono da lontano e sono cominciate almeno dieci o vent’anni fa, lo raccontano pagine e pagine di cronaca cittadina, lo confermano le carte documentali che si vanno accatastando presso vari organi istituzionali e per le quali non entriamo nel merito. Ci interessa molto di più l’attualità, ovvero il rilancio odierno del complesso sportivo natatorio più importante di tutto il centrosud Italia, quelle piscine in cui campioni del calibro di Federica Pellegrini hanno anche fatto registrare record mondiali solo nel 2009, durante i Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia.

I consiglieri evidenziano come sia sempre mancata una governance solida e di esperienza e solo l'arrivo delll'amministrazione Marsilio ha permesso di sbloccare la situazione con l'Ati che nei primi mesi di attività registrava numeri in attivo: solo l'arrivo della pandemia mondiale ha creato i problemi che tutti conoscono:

E ovviamente l’emergenza sanitaria ha inevitabilmente assorbito e monopolizzato l’attenzione degli stessi uffici, senza dimenticare che la cordata di imprenditori che ha firmato il project financing, proprio a causa della pandemia, ha deciso di rivisitare la proposta stessa per adeguarla alle mutate esigenze.

Non entriamo nel merito degli eventuali dissidi sorti tra i soci dell’Ati, che attengono esclusivamente i privati, oggi il nostro esclusivo interesse è la riapertura immediata delle Naiadi, cominciando con il palapallanuoto, in ottemperanza alle prescrizioni dei decreti ministeriali in virtù dell’emergenza Covid-19, e poi, finalmente, individuare una governance che sia in grado di garantire la vita e la funzionalità del complesso sportivo almeno per i prossimi dieci anni, una governance capace di guardare al futuro e di programmare investimenti.

I consiglieri forzisti infine auspicano dal consigliere Blasioli proposte e idee, partendo dagli errori fatti nei cinque anni di amministrazione comunale durante i quali c'è stato il totale disinteresse per l'impianto sportivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento