rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Politica

Aggressione Scumm, Acerbo: "Il condannato lavora ancora per la presidenza del consiglio regionale?"

Secondo il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, la sentenza odierna è "piuttosto mite" e anche la somma di risarcimento è "troppo bassa"

Maurizio Acerbo interviene criticamente dopo che oggi è stato condannato a un anno di reclusione "il picchiatore fascista" protagonista di un'aggressione nel 2017 davanti al circolo Arci "Scumm". Secondo il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, infatti, la sentenza è "piuttosto mite" e anche la somma di risarcimento è "troppo bassa".

Poi l'ex parlamentare ricorda che l'aggressore "era stato assunto dalla presidenza del consiglio regionale (il presidente è Sospiri ma nell'ufficio di presidenza c'è anche "l'opposizione"). Ora guardando il sito del consiglio leggo che sarebbe il riferimento per la giunta per le elezioni. Il condannato aveva anche partecipato a un project financing del Comune per la gestione di una struttura sportiva. Sarebbe interessante sapere se sia andato avanti". Acerbo non ritiene "normale" che le istituzioni "paghino lo stipendio a un picchiatore, ma chi lo ha assunto dovrebbe almeno chiedere scusa".

E ricorda: "Informato da amici delle persone aggredite, feci immediatamente un comunicato individuando la "matrice" fascista dell'aggressione. Quando furono identificati i due partecipanti all'aggressione, la matrice fu confermata dalle perquisizioni, dato che avevano libri di Hitler e fascisterie varie. D'altronde era impossibile negarla visto che la motivazione dichiarata dell'aggressione a freddo era stata la scritta contro razzismo e omofobia all'ingresso del circolo. Qualificandosi come "fascisti e razzisti" gli aggressori avevano mandato al pronto soccorso una persona con 20 giorni di prognosi. I due prima di dileguarsi fecero il saluto romano e inneggiarono al Duce".

Infine Acerbo conclude: "La Regione Abruzzo è governata dal partito di Giorgia Meloni. Prima di rispondere stizzita alle domande sul suo fascismo, la leader di FdI dovrebbe spiegarci per quale strano caso un fan di Hitler viene assunto dalla sua coalizione. Sospiri e Marsilio dovrebbero scusarsi con gli abruzzesi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione Scumm, Acerbo: "Il condannato lavora ancora per la presidenza del consiglio regionale?"

IlPescara è in caricamento