Politica

Comune, scontro fra PdL e Udc per la Giunta

Il sindaco Albore Mascia ha rimandato a sabato l'ufficializzazione della nuova Giunta comunale, a causa di alcune divergenze con l'Udc riguardo l'assegnazione della presidenza del consiglio. Il Pdl vuole Sospiri, il partito di Casini propone Di Biase

Se fino a qualche giorno fa la questione della Giunta comunale a Pescara sembrava ormai cosa fatta, ora si scopre che in realtà non è così.

E' scontro fra il PdL del sindaco Mascia e l'Udc per quanto riguarda l'assegnazione delle cariche esecutive e della presidenza del consiglio comunale.

L'Udc, infatti, reclama di avere sia la presidenza che un assessorato, in base ad un accordo raggiunto con Mascia prima delle elezioni. Ma il sindaco è fermo sulle sue posizioni, e ribadisce: "O la presidenza o una poltrona di assessore".

Svelato quindi il motivo del rinvio per quanto riguarda l'ufficializzazione della Giunta. Mascia aspetta una risposta dal partito di Casini entro sabato, termine ultimo fissato dal sindaco.

L'Udc replica con il segretario Colalongo chiedendo il rispetto degli accordi pre elettorali, e minaccia di abbandonare la coalizione. In questo caso la maggioranza passerebbe da 24 seggi a 22.

Ma sembra che dai vertici del partito di centro ci sia l'intenzione di continuare le trattative ed arrivare ad un accordo con il PdL pescarese.

Il candidato alla presidenza del PdL è Lorenzo Sospiri, mentre l'Udc spinge per Licio Di Biase.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, scontro fra PdL e Udc per la Giunta

IlPescara è in caricamento