Politica

Dal Comune di Pescara arriva una soluzione per la ragazza con 3 figli rimasta senza casa

Il settore politiche sociali del Comune ci ha scritto per aggiornarci in merito al caso della ragazza di origini dominicane rimasta senza casa e con 3 figli, di cui uno neonato e ricoverato in ospedale

Arriva una buona notizia dal settore politiche sociali del Comune di Pescara in merito alla vicenda della ragazza cittadina italiana e di origini dominicane, che era rimasta senza casa con tre figli a carico, uno dei quali neonato e ricoverato in ospedale per problemi di salute. La giovane è stata assistita in questi giorni dall'associazione Dominicani in Abruzzo che ha pagato a proprie spese un albergo in attesa di trovare una soluzione da parte degli enti locali coinvolti. Il problema, infatti, è che la ragazza viveva a Montesilvano ma senza un domicilio registrato, e la residenza risulta a Pescara.

Dal Comune è dunque arrivata una risposta:

"Il Comune di Pescara ha individuato una sistemazione per la neo-mamma di origine dominicana che è stata assistita amorevolmente dall'associazione Dominicani in Abruzzo perché rimasta senza un alloggio, con due figli minori, di cui uno appena nato. La soluzione è stata condivisa con la donna, che ha partorito di recente e che potrà portare con sé il neonato, un altro figlio e sua madre. Sarà collocata in una struttura in provincia di Chieti che la accoglierà nei prossimi giorni.

Per la donna, quindi, si prospetta un periodo di maggiore tranquillità, avendo la possibilità di accedere a una serie di benefici riconosciuti alle persone in condizioni di fragilità. Si chiude positivamente il cerchio, grazie all'intervento tempestivo e proficuo del settore politiche sociali del Comune che ha costantemente seguito le vicende personali e abitative della donna (il cui caso è conosciuto dalle assistenti sociali sin dal 2023) e che di recente era domiciliata a Montesilvano. Il Comune di Pescara è già intervenuto in passato, peraltro, per supportarla, così come ha fatto anche negli ultimi giorni, procedendo d'intesa con la Asl. L'intenzione delsServizio sociale è sempre stata quella di garantire una soluzione stabile, sicura e duratura, alla donna, anche al fine di tutelare i suoi figli, ricomponendo il nucleo. La precisazione è d'obbligo visto che i servizi sociali del Comune di Pescara hanno dato tutte le risposte alla donna e trovato una soluzione abitativa nonostante non sia domiciliata a Pescara."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Comune di Pescara arriva una soluzione per la ragazza con 3 figli rimasta senza casa
IlPescara è in caricamento