rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Riassegnati dal Comune di Pescara gli alloggi ai 27 inquilini regolari sgomberati dalle palazzine popolari in via Lazio a Montesilvano

Lo ha reso noto l'assessore comunale Del Trecco aggiungendo che lunedì 18 ottobre è partita anche la riassegnazione degli alloggi agli inqulini regolari del Ferro di Cavallo che saranno ricollocati

Sono terminate le operazioni di riassegnazione dei nuovi alloggi popolari ai 27 aventi diritto sgomberati dalla palazzina in via Lazio a Montesilvano, di proprietà del Comune di Pescara, che verranno spalmati su altri appartamenti in città. Lo ha fatto sapere l'assessore comunale Isabella Del Trecco, aggiungendo che sono iniziate lunedì le operazioni e attività di riassegnazione di nuove case popolari di proprietà Ater agli attuali residenti regolari del Ferro di Cavallo.

In via Lazio, ricorda l'assessore, è stato finalmente risolto il caso che andava avanti da anni per la risistemazione degli inquilini regolari:

"Quegli alloggi, circa una sessantina, hanno problematiche strutturali gravi che richiedono interventi, ma la difficoltà nasceva dal fatto che il Comune di Pescara non è proprietario dell’intero immobile e ciò ha da sempre
rappresentato un ostacolo per i lavori di risanamento che sarebbero necessari. Tuttavia le famiglie che legittimamente occupavano alloggi loro assegnati non potevano attendere ulteriormente che si definissero competenze burocratiche e procedure, avevano diritto a una casa che potesse definirsi tale, e, come cittadini di Pescara, avevano diritto a un alloggio nel loro territorio di riferimento. Non appena insediati, ci siamo subito attivati pe riannodare le fila di un vecchio progetto che già nel 2014 prevedeva la messa in vendita del fabbricato.

Il nostro primo passo è stato quello di disporre di un censimento reale e riconoscibile su chi effettivamente occupasse ancora gli appartamenti di via Lazio. Ottenute le identità di chi si trovava all’interno di quelle case, abbiamo passato al vaglio i certificati degli stati di famiglia, e i casellari giudiziari, come prevede la legge, e abbiamo verificato che le famiglie legittime assegnatarie fossero ancora in possesso dei requisiti necessari per occupare un alloggio popolare".

Terminata la procedura, ha spiegato l'assessore, si è passati al graduale trasferimento degli aventi diritto: solo 27 dei 60 alloggi occupati facevano capo al Comune di Pescara. Lunedì sono partite le operazioni per l'assegnazione di nuovi alloggi ai residenti regolari del Ferro di Cavallo:

"Complessivamente sugli attuali 120 alloggi del complesso popolare, sono circa un’ottantina quelli che avranno diritto a una nuova casa avendone i requisiti. Per ora stiamo chiamando per la nuova assegnazione la prima tranche di 25 aventi diritto che stiamo spalmando sul territorio, ovvero in alloggi Ater dislocati su via Aldo Moro, via Centorame, via Maestri del Lavoro, Borgo Marino sud e piazza IV Novembre. E anche in questo caso tutte le procedure dovranno necessariamente chiudersi entro il prossimo 31 dicembre, liberando tutto il complesso popolare per il quale Regione Abruzzo, con il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, Ater e Comune di Pescara hanno ideato una maxi-riprogettazione per restituire un nuovo assetto al quartiere Villa del Fuoco ed eliminare le sacche di disagio sociale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riassegnati dal Comune di Pescara gli alloggi ai 27 inquilini regolari sgomberati dalle palazzine popolari in via Lazio a Montesilvano

IlPescara è in caricamento