rotate-mobile
Politica

Il Comune pensa a permessi speciali per i rider nelle ztl cittadine

Lo ha fatto sapere l'assessore comunale Albore Mascia in riferimento agli orari attualmente in vigore per l'accesso all'interno delle zone a traffico limitato della città

Valutare la possibilità di concedere permessi speciali, visto il momento particolare che sta vivendo tutta la città di Pescara e l'economia cittadina a causa delle restrizioni, ai rider e a coloro che effettuano consegne a domicilio nelle ztl. A parlare è l'assessore comunale Albore Mascia, aggiungendo che quest'esigenza rappresenta una fonte di guadagno importante per ristoranti, bar e locali costretti alla chiusura al pubblico a causa del Covid, e proprio i rider basano il successo del loro business sulla velocità nelle consegne.

Va precisato che attualmente per rapide operazioni di carico e scarico merci con  sosta breve  le zone a traffico limitato sono aperte dalle 6 alle 9, dalle 13 alle 16 e dalle 21 alle 22: sarebbe quindi una necessità collegata ad orari molto limitati e, proprio per questo, stiamo ragionando con gli uffici sulle soluzioni da adottare per armonizzare le diverse esigenze.

Dopo aver valutato dati concreti, fa sapere l'assessore, considerando che la maggior parte dei rider si muove in bicicletta o monopattino ma esiste comunque una parte che utilizza motorini o addirittura l'automobile e dunque va studiato un sistema equo che non permetta abusi:

Lo scopo è sicuramente quello di evitare abusi, ma come amministrazione non possiamo certo agevolare il lavoro irregolare: è dunque per noi fondamentale individuare un sistema che faciliti chi ha un rapporto di collaborazione, se non di dipendenza, con le imprese, nelle more della definizione di una contrattazione di settore

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune pensa a permessi speciali per i rider nelle ztl cittadine

IlPescara è in caricamento