Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Comune, l'assessore Serraiocco pomo della discordia nella maggioranza

Ha creato scompiglio, con dichiarazioni, repliche e controrepliche l'ultimo vertice fra Udc e Pdl in Comune in merito alla posizione del partito di Casini. Al centro del dibattito Serraiocco

Serraiocco sì? Serraiocco no?

In Comune, in particolare nella maggioranza, si accende il dibattito fra Udc e Pdl, dopo la decisione del partito di Casini di ritirare i propri assessori.

Qualche giorno fa c'è stato un vertice in Comune durante il quale l'Udc ha esposto le proprie condizioni per continuare a sostenere la maggioranza, con la richiesta chiara di sostituire l'assessore Serraiocco, di fatto sospeso dal partito, con un altro assessore che rappresenti il partito.

FOSCHI Queste le dichiarazioni del capogruppo Foschi dopo l'incontro: "E' stata ribadita l’assoluta lealtà dell’Udc nei confronti della maggioranza di governo, la stessa lealtà che ha caratterizzato fin qui il nostro comune percorso amministrativo, e dunque la volontà di continuare insieme il nostro lavoro sino a fine mandato portando avanti e garantendo un confronto continuo su quelle tematiche finanziarie e tributarie su cui l’Udc ha posto l’accento già nei giorni scorsi nella lettera inviata al sindaco Albore Mascia" ha detto Foschi, "In merito al caso dell’assessore Serraiocco, sfiduciato dai cinque componenti del gruppo consiliare, l’Udc ha annunciato che nei prossimi giorni presenterà al sindaco una terna di nomi tra cui scegliere il successore. Un nuovo incontro di maggioranza potrebbe svolgersi già per giovedì 27 dicembre"

L'UDC Ma la replica dell'Udc alza di nuovo i toni, con il vicesegretario provinciale Liberati: " Si Esprime forte perplessità circa le informazioni diramate a mezzo stampa, in quanto alcuna decisione poteva essere assunta da una delegazione di maggioranza ” zoppa”, vista l’assenza della componente di Pescara Futura e sopratutto di chi istituzionalmente è garante dell’operato della maggioranza ovvero il sindaco. Nessuna terna o trattativa, dunque, in merito alla composizione di giunta, perché’ non attuale rispetto all’urgenza di dirimere le questioni in ordine alla politica economica e finanziaria, ed in particolare per la gestione delle società partecipate." ha detto Liberati. smentendo di fatto le dichiarazioni di Foschi.

LA REPLICA DI SERRAIOCCO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, l'assessore Serraiocco pomo della discordia nella maggioranza

IlPescara è in caricamento