rotate-mobile
Politica

Approvata dalla commissione regionale la mozione contro il cibo sintetico, Coldiretti: "Un pericolo enorme da contrastare"

La mozione, presentata dai consiglieri regionali Di Matteo e D'Incecco, impegna la giunta regionale a mettere in campo tutte le azioni per contrastare la diffusione del cibo sintetico e del sistema di etichettatura Nutriscore

La commissione agricoltura del consiglio regionale ha approvato la risoluzione presentata dai consiglieri Di Matteo e D'Incecco, per chiedere alla Regione di attivarsi per contrastare l'avanzata del cibo sintetico e dell'etichettatura Nutriscore, evidenziando in tutte le sedi possibili i rischi per la salute.

Il documento impegna il Presidente della Giunta e l’Esecutivo regionale ad adottare, nel rispetto delle rispettive competenze, tutti i provvedimenti utili al sostegno della petizione Coldiretti contro il cibo sintetico fornendo, a tal fine, specifiche direttive ai competenti uffici e servizi della Regione. Inoltre, si sollecita la trasmissione della deliberazione al Ministero dell’agricoltura e della sovranità alimentare e delle foreste, nonché ad adottare tutti i provvedimenti utili a fornire i necessari seguiti di competenza al Governo italiano nel contrasto alla diffusione del sistema di etichettatura Nutriscore.

Una posizione chiara spiega Mario Quaglieri presidente della commissione sanità e rappresentante di Fratelli d'Italia, che si aggiunge all'iniziativa sottoscritta dal deputato pescarese Guerino Testa sempre riguardante il documento di Coldiretti. Soddisfazione è stata espressa proprio dall'associazione degli agricoltori per l'appoggio del consiglio regionale sulla nascita di una legge che vieti produzione, uso e commercializzazione del cibo sintetico in Italia. La raccolta firme, inaugurata appena dieci giorni fa, ha già raggiunto in Abruzzo oltre 15mila firme. Il presidente di Coldiretti Abruzzo Di Primio:

"Siamo infatti convinti  che il cibo sintetico, oltre a limitare le scelte dei consumatori e ad omologare irreversibilmente le loro scelte, favorisca gli interessi di pochi operatori monopolizzando l’offerta di cibo nel mondo, spezzi lo straordinario legame che unisce cibo e natura, possa avere impatti socio-economici molto pericolosi in quanto figlio di una fascinazione ecologica che non ha finora consentito riflessioni ben più approfondite. Ringraziamo pertanto la commissione consiliare agricoltura che ha approvato la mozione e tutti i gruppi consiliari che ci stanno appoggiando in questa importante battaglia sindacale”.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata dalla commissione regionale la mozione contro il cibo sintetico, Coldiretti: "Un pericolo enorme da contrastare"

IlPescara è in caricamento