Le rassicurazioni dell'amministrazione comunale di Città Sant'Angelo: "Le nostre scuole sono sicure e sanificate"

L'amministrazione comunale interviene dopo le preoccupazioni espresse da diversi genitori sul rischio di contagio per i propri figli

Le scuole di Città Sant'Angelo sono sicure. Lo ha fatto sapere l'amministrazione comunale angolana, specificando che negli istituti comprensivi di Città Sant'Angelo e in quello omnicomprensivo "Spaventa" vengono ormai da tempo effettuate sanificazioni straordinarie a causa dell'emergenza Coronavirus.

Inoltre, vengono rispettate tutte le regole per i protocolli sanitari nazionali, dotando entrambi gli istituti di sanificatori utilizzati con cadenza regolare:

Gli operatori seguono scrupolosamente ed attentamente tutte le fasi di disinfezione e sorveglianza richieste e, soprattutto, i nostri studenti fanno la loro parte, insieme ai docenti, con grande senso di responsabilità e attenzione. Invitiamo tutti i genitori a mandare con fiducia i propri figli a scuola, perché i luoghi sono sicuri e per non rovinare la loro crescita culturale ed educativa, rinunciando ad un diritto/dovere sacrosanto.

In caso di positività, vengono subito applicati i protocolli dedicati alle scuole, che consentono di tutelare la salute di tutti. Il Comune è intervenuto a seguito delle preoccupazioni espresse da diversi genitori:

“Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di Sars - Cov2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia” può leggere la Circolare del Ministero della Salute n.17167 del 21 agosto 2020.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abruzzo zona rossa: ecco l'elenco delle attività che rimarranno aperte

  • Abruzzo zona rossa, ordinanza firmata: ecco i nuovi divieti previsti

  • Arriva da Montesilvano il primo gel igienizzante per le mani multiuso al 98% naturale

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Ordinanza zona rossa falsa sui social, il chiarimento della Regione Abruzzo

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

Torna su
IlPescara è in caricamento