menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiodi interviene sulla "bufala" della bufera giudiziaria

Il presidente della Regione Chiodi ha voluto commentare le voci diffuse ieri sera riguardanti un suo possibile coinvolgimento nelle inchieste G8 e appalti de L'Aquila. "Sono sdegnato ed amareggiato"

Il presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi ha voluto commentare le voci diffuse fra ieri sera e questa mattina riguardanti un suo possibile coinvolgimento in alcune inchieste giudiziarie, in particolare sul G8 e sugli appalti de L'Aquila. Ieri sera, infatti, alcune voci di corridoio parlavano addirittura di un imminente arresto, tanto a arrivare a bloccare, secondo le voci, il Consiglio Provinciale di Chieti, che poi, però, ha voluto precisare che la sospensione dei lavori è avvenuta per motivi completamente diversi.

  Sono amareggiato e sdegnato  

"Sono sdegnato e profondamente amareggiato" ha detto Chiodi, che ha smentito categoricamente qualsiasi coinvolgimento diretto nelle inchieste citate. Il presidente ha parlato di una notizia falsa, che ha minato la sua dignità, e parla di strumentalizzazioni dell'attività degli organi giudiziari giustamente impegnati a chiarire i fatti, e di "caccia alle streghe" che danneggia l'immagine del Presidente della Regione.

Chiodi ha chiesto alla stampa di dare enfasi alla smentita di qualsiasi bufera giudiziaria che lo riguardi, esattamente come è accaduto per le notizie circolate ieri, ed ha aggiunto di aver dovuto rassicurare per telefono la sua famiglia, preoccupata per le notizie circolate ieri sera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento