Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Chi resta fuori dal consiglio comunale e chi sono i volti nuovi

Diversi volti noti, tra cui due assessori uscenti, non faranno parte (almeno per ora) del nuovo consiglio comunale di Pescara dopo l'esito del voto

Il nuovo consiglio comunale di Pescara sarà abbastanza diverso nella sua composizione da quello uscente.
Sono infatti diversi coloro che non siederanno più nell'assise civica.

Partiamo da chi ha deciso di non ricandidarsi proprio ovvero Berardino Fiorilli, che ha ricoperto il ruolo di vicepresidente, Manuela Peschi e Ivo Petrelli.

Tra le esclusioni eccellenti dopo lo scrutinio delle schede elettorali troviamo tre assessori uscenti dell'amministrazione guidata da Carlo Masci: ovvero Nicla Di Nisio che con Fratelli d'Italia si è fermata a 318 preferenze, Patrizia Martelli e Isabella Del Trecco di Forza Italia che hanno portato a casa rispettivamente 693 e 567 preferenze. Ma entrambe, quasi sicuramente la Martelli, dovrebbero entrare in consiglio comunale con la surroga. Poi ovviamente non è escluso che nella composizione della giunta comunale il primo cittadino possa decidere di dare continuità all'azione amministrativa confermando qualcuno degli assessori uscenti. Nel caso della Del Trecco, ad esempio, è rimasto incompleto il passaggio dell'intera città alla raccolta porta a porta dei rifiuti. Anche se forse, proprio questo aspetto, molto discusso in città, potrebbe aver pesato sul consenso elettorale della stessa Del Trecco.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Tutti gli altri assessori uscenti invece hanno ottenuto l'elezione in consiglio comunale: Adelchi Sulpizio, Luigi Albore Mascia, Maria Rita Carota, Alfredo Cremonese, Gianni Santilli ed Eugenio Seccia. 

Invece dei consiglieri comunali uscenti restano fuori Stefania Catalano del Pd, Alessio Di Pasquale di Forza Italia, Salvatore Di Pino di Fratelli d'Italia, Massimo Di Renzo del Movimento 5 Stelle, Armando Foschi della Lega, Mirko Frattarelli di Alleanza Verdi Sinistra, Giampiero Lettere della lista Masci Sindaco, Fabrizio Rapposelli di Forza Italia (ma potrebbe rientrare con la surroga), Mauro Renzetti di Fratelli d'Italia (ma potrebbe rientrare con la surroga), Marco Romano del Movimento 5 Stelle, Andrea Salvati della Lega (ma potrebbe rientrare con la surroga), Marinella Sclocco della lista Carlo Costantini sindaco e Amedeo Volpe della Lega.

Ottengono invece la riconferma Cristian Orta, Alfredo Cremonese, Gianni Santilli, Roberto Carota, Massimo Pastore, Zaira Zamparelli di Fratelli d'Italia; Massimiliano Pignoli, Marcello Antonelli, Maria Rita Carota, Claudio Croce, Eugenio Seccia e Roberto Renzetti di Forza Italia; Adelchi Sulpizio e Maria Luigia Montopolino della Lega; Luigi Albore Mascia e Adamo Scurti di Pescara Futura; Giovanni Di Iacovo, Piero Giampietro, Francesco Pagnanelli e Marco Presutti del Pd; Paolo Sola del Movimento 5 Stelle. Oltre naturalmente a Carlo Costantini che era candidato sindaco. 

Undici invece i volti nuovi dell'assise civica: Loris Mazzioli, Roberto Carota e Giuseppina D'Angelo di Fratelli d'Italia; Valeria Toppetti di Forza Italia; Stefano Aquilio della lista Masci Sindaco; Michela Di Stefano del Pd; Donato Di Matteo della lista Costantini Sindaco; Simona Barba di Radici in Comune; Massimiliano Di Pillo (è un ritorno dopo 5 anni) e Stefania D'Amico della lista Pettinari Sindaco. Naturalmente ci sarà anche il candidato sindaco Domenico Pettinari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi resta fuori dal consiglio comunale e chi sono i volti nuovi
IlPescara è in caricamento