rotate-mobile
Politica

Pescara, il centrosinistra propone di azzerare le previsioni del bilancio comunale 2020

La richiesta verrà avanzata oggi al sindaco Carlo Masci e al consiglio comunale dai consiglieri Sclocco, Catalano, Cuzzi, Giampietro, Pagnanelli, Di Iacovo e Frattarelli: "Bisogna congelare tutto"

Il centrosinistra di Pescara propone di azzerare completamente le previsioni del bilancio comunale 2020. La richiesta verrà avanzata oggi al sindaco Carlo Masci e al consiglio comunale dai consiglieri Sclocco, Catalano, Cuzzi, Giampietro, Pagnanelli, Di Iacovo e Frattarelli.

"Il Comune di Pescara - si legge in una nota - non può contrarre debiti ma può scegliere di rinunciare a tutto ciò che non è strettamente necessario alla gestione di questa emergenza ed agli strumenti per il sostegno all'economia. Non basta tagliare, come ventilato in queste ore, 400mila euro ai servizi sociali e spostarli sulla gestione dell'emergenza alimentare".

I consiglieri, poi, aggiungono quanto segue:

"A pagare questa situazione sarebbero solo i servizi che il Comune a fatica eroga alle persone già in difficoltà. Bisogna invece congelare tutto e ridefinire un nuovo bilancio di previsione quando l'emergenza sarà finita, scegliendo insieme le priorità per Pescara".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, il centrosinistra propone di azzerare le previsioni del bilancio comunale 2020

IlPescara è in caricamento