rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Centrodestra all'attacco, nel mirino la giunta Alessandrini: "Pescara nel caos, al via un'estate folle"

I consiglieri di centrodestra di Fratelli D'Italia, Forza Italia, Lega e Pescara Futura attaccano l'amministrazione comunale per le scelte fatte in questi mesi ed in queste settimane. "La città è nel caos"

Pescara nel caos per un'estate di follia. E' lo slogan del centrodestra che attacca duramente l'amministrazione Alessandrini per le scelte fatte negli ultimi mesi e nelle ultime settimane. A parlare i consiglieri di Forza Italia Marcello Antonelli, Eugenio Seccia e Fabrizio Rapposelli, di Fratelli d’Italia Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore, della Lega Vincenzo D’Incecco, di
Pescara Futura Carlo Masci, e l’ex consigliere comunale Alessio Di Pasquale.

Secondo i consiglieri d'opposizione, la giunta merita un 3 in pagella per aver gettato nel caos la città e soprattutto i pescaresi, ostaggio di cantieri avviati troppo tardi e che rischiano di danneggiare la stagione turistica, oltre ad eventi programmati senza criterio.

Il caos scatenatosi venerdì scorso, con la chiusura contemporanea di mezza città per l’Ironman, la Notte bianca dello
shopping, disertato dagli stessi commercianti, e il Samsara, con decine di autovetture caricate dai carroattrezzi per eventi poi pure annullati per un maltempo ampiamente previsto e preannunciato, dimostra che non è accettabile bloccare decine di migliaia di cittadini e residenti che non possono uscire di casa per tre giorni né possono rientrare.

Una tale formulazione delle manifestazioni è semplicemente folle. A tutto questo si aggiungano i lavori pubblici fatti fuori stagione proprio nelle strade della costa, come la riqualificazione della riviera sud, il ripascimento o la pista ciclabile in via Leopoldo Muzii, che sottolineano l’incapacità programmatoria della giunta Alessandrini, oltre al ritardo nelle scelte strategiche per la stagione estiva, come i parcheggi sulla strada parco che quest’anno, a oggi, ancora non sappiamo se saranno concessi o negati dalla giunta comunale, e la mancata manutenzione dei parchi e del verde in una città sporca, con strade maleodoranti, e cassonetti stracolmi di rifiuti

Secondo i consiglieri, queste scelte di fatto rischiano di allontanare turisti e consumatori dalla città, come nel caso del ripascimento della riviera sud avviato a giugno o l'idea di pedonalizzare la riviera nord.

“A questo quadro si aggiunge una città che versa nel completo abbandono, sporca, piena di rifiuti e maleodorante, una fotografia turistica della città di Pescara niente affatto gratificante la cui responsabilità ricade sulle spalle dell’Amministrazione Alessandrini”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrodestra all'attacco, nel mirino la giunta Alessandrini: "Pescara nel caos, al via un'estate folle"

IlPescara è in caricamento