menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente centro vaccinale all'interporto di Manoppello: delusione e polemiche dall'amministrazione comunale

Il sindaco De Luca e la giunta hanno parlato di incredulità e sconcerto dopo settimane di proficua interlocuzione con Asl e protezione civile

Il centro vaccinale all'interporto di Manoppello non si farà. Lo ha comunicato l'amministrazione comunale, che si è detta sconcertata e incredula dopo settimane di interlocuzioni, telefonate, note e sopralluoghi delal Asl e della protezione civile per sfruttare l'hub logistico come polo di riferimento per le vaccinazioni anti Covid. Il sindaco De Luca ha ricordato che il palazzo polifunzionale è attualmente inutilizzato ed aveva tutti i requisiti per poter ospitare la campagna vaccinale, ma si è preferito realizzare tendostrutture o requisire altri spazi pubblici.

“Con un’apposita richiesta, recapitata a febbraio a Regione, Asl, Protezione civile e Intermodale, la società che gestisce l’area interportuale, avevo condiviso con le autorità preposte la candidatura di questa struttura di tremila metri quadrati, oggi inutilizzata, a luogo stabile in cui effettuare la campagna vaccinale una proposta che si è fatta sempre più concreta nel corso delle settimane, cui hanno fatto seguito diversi sopralluoghi tutti di grande apertura, finché la settimana scorsa, in un incontro che sarebbe dovuto essere quello esecutivo, tutto si blocca.

Cosa è accaduto? Il direttore dell’Interporto, diversamente da quanto manifestato dal presidente di Intermodale, srotola carte e piantine per dire in sostanza che nell’area interportuale stazionano per tempi limitati dei container, sigillati e sicuri, di materiali chimici e che, quindi, il centro vaccinale non si può fare.

De Luca ribadisce che la palazzina attualmente inutilizzata è stata giudicata idonea, ed è pubblica, per una vicenda dove perdono tutti, non solo il Comune di Manoppello che comunque prosegue con efficacia la campagna di somministrazione. Il centro vaccinale all'interporto avrebbe rappresentato un punto strategico per un bacino d'utenza molto ampio:

Al di là della gravità della vicenda credo che, quantomeno per garbo istituzionale, il presidente della società Intermodale debba chiarire se quanto accaduto sia frutto della pozione dell’azienda stessa oppure una personale iniziativa di un suo dipendente

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento