Politica

Centro diurno integrato, Blasioli (Pd): "Servizi per i malati psichiatrici e salvaguardia del personale dipendono da una precisa scelta politica"

L'esponente del Partito Democratico definisce "interlocutoria la seduta nell'ispettorato del lavoro"

Il consigliere regionale Antonio Blasioli del Pd interviene riguardo al tema del centro diurno intergrato della Asl di Pescara in via Vespucci.
«Il verbale dell’Ispettorato territoriale del lavoro che ha riunito intorno al tavolo la Asl di Pescara, la cooperativa uscente (La Rondine), la cooperativa che si è aggiudicata l’appalto ponte di un anno (società cooperativa Stella) e la Cgil, rappresentata da Massimo Di Giovanni, è interlocutorio e ci dice chiaramente che la soluzione è solo politica», afferma Blasioli.

Il consigliere regionale democratico poi aggiunge: «Dispiace constatare l’assenza dell’assessore Verì, ma è ormai prossima la riunione del Comitato ristretto dei Sindaci, prevista per l’8 ottobre e sarà quella la sede per sentire le indicazioni della politica. Con l’appalto ponte di un anno Pescara ha perso il Centro diurno integrato di via Vespucci, struttura non sostituita da una casa famiglia, conforme alla normativa regionale, un ospite è stato costretto a tornare a casa, mentre altri sono stati dislocati fuori dalla città e sono stati persi anche 7 posti di lavoro. Il disciplinare di gara del nuovo appalto annuale, agli artt 6 -7 prevede la possibilità di estendere il 30% nel caso dei servizi. Si potrebbe ipotizzare di attivare una casa famiglia psichiatrica anche a Pescara, struttura che, oltre a essere prevista dalla normativa regionale, al pari di quella presente a Penne, garantirebbe a Pescara un servizio psichiatrico utile. Ho preso benevolmente atto che il sindaco di Pescara ha messo a disposizione una struttura comunale. In attesa che questa sia pronta (probabilmente per il prossimo appalto pluriennale) vogliamo sperare che si aumentino i servizi a Penne e a Pescara, in virtù della clausola del disciplinare citata e si salvaguardino servizi e lavoratori, in attesa dell’appalto pluriennale che li vedrebbe transitare nella nuova cooperativa. Questo dipende da una precisa scelta politica che si sposa con le previsioni del disciplinare e con i provvedimenti della Procura di Pescara tesi a salvaguardare servizi psichiatrici e dipendenti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro diurno integrato, Blasioli (Pd): "Servizi per i malati psichiatrici e salvaguardia del personale dipendono da una precisa scelta politica"

IlPescara è in caricamento