Politica

Colaninno: no alla chiusura del centro di San Giovanni Teatino

L'Onorevole del Pd Matteo Colaninno chiede al Ministro Paolo Romani di prendere iniziative per scongiurare la chiusura del centro di ricerca di San Giovanni Teatino, prevista per giugno 2012

Matteo Colaninno,  responsabile dello sviluppo industriale della direzione nazionale del Pd, ha partecipato lo scorso 11 marzo all'incontro con i lavoratori, i sindacati e i delegati Rsu della Procter&Gamble.  Presenti anche il senatore Giovanni Legnini, il segretario regionale del Partito Democratico Silvio Paolucci e quello cittadino Stefano Casciano.

Al centro del dibattito la decisione dell'azienda di chiudere il polo di ricerca di Sambuceto nel giugno 2012, dove lavorano 130 persone.

L’Onorevole Colaninno ha immediatamente contattato il Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, chiedendo un intervento deciso per scongiurare la chisusura.

Il Ministro ha assicurato l'apertura di un tavolo di discussione con le parti in causa per arrivare a soluzioni concrete.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colaninno: no alla chiusura del centro di San Giovanni Teatino

IlPescara è in caricamento