menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cementificazione del lungofiume, approvata mozione del M5S

Il consiglio comunale ha approvato una mozione presentata dal M5S riguardante il blocco delle cementificazioni sul lungofiume, in particolare per il progetto approvato nel 2012 presentato dalla Pescaraporto

Valutare la possibilità di revocare il permesso di costruzione alla  Pescaraporto srl, riguardante la realizzazione sul lungofiume di tre palazzi di sette piani, in una zona già classificata come ad alto rischio esondazione fluviale.

E' quanto afferma la mozione approvata dal consiglio comunale e presentata dal Movimento 5 Stelle dal consigliere Erika Alessandrini.

“Di fronte alla tutela della pubblica incolumità non c’è valutazione discrezionale, nè scucitura, nè deroga che tenga, questa volta anche il progetto della Pescaraporto dovrà essere sottoposto alla norme di tutela del piano difesa alluvioni che la Regione Abruzzo ha introdotto e che valgono per tutti i cittadini e proprietari di immobili di Porta Nuova, che dovranno attendere l’eliminazione del rischio di esondazione per poter costruire” ha dichiarato il consigliere pentastellato, aggiungendo che vista la delibera della Giunta Regionale ci sono tutti i presupposti per sospendere la concessione edilizia.
 
Per ora, l'impresa ha provveduto solo alla demolizione dei fabbricati fastiscenti e non ha ancora iniziato i lavori per la realizzazione della fondazione dei nuovi fabbricati.

“Per la prima volta in questa lunga vicenda, il Comune di Pescara si metta dalla parte dell’interesse pubblico e dei cittadini." ha dichiarato la Alessandrini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento