rotate-mobile
Politica

Catalano (Pd) sul garante comunale per l'infanzia: "Passo in avanti ma ora servono strumenti per agire concretamente"

La consigliera comunale del Partito Democratico commenta l’approvazione del regolamento per il Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Un passo avanti per la tutela dei diritti dei minori a Pescara, ma ora servono strumenti che permettano al garante di agire concretamente. A dirlo la consigliera comunale del Partito Democratico Stefania Catalano, dopo l’approvazione, oggi all’unanimità, del regolamento per il Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza da parte del consiglio comunale. La Catalano ricorda che l'approvazione è stata una precisa richiesta fatta dal Pd, con un forte contributo in tal senso per avere uno strumento strumento corale e di garanzia che la mette al passo con i tempi sul fronte dei diritti.

"Quella del garante sarà una figura con poteri precisi con i compiti fra gli altri di promuovere la conoscenza dei diritti, la partecipazione e l’ascolto dei minori a livello individuale e collettivo, di ascoltare i minori che chiedano di parlargli, di segnalare all’autorità giudiziaria i casi rilevanti, di segnalare ogni forma di discriminazione. Potrà esprimere anche pareri non vincolanti sugli atti che il Comune di Pescara emanerà con ricadute su infanzia e adolescenza. Uno strumento valido al quale abbiamo molto lavorato assieme alle altre forze politiche"

La consigliera d'opposizione ora però chiede un ulteriore passo avanti per rendere operativi gli uffici istituti, assieme anche al promotore dei diritto del cittadino anziano, figura eletta dal consiglio comunale la scorsa estate che però trova enormi difficoltà per esercitare le sue funzioni come confermato durante l'audizione in comissione controllo e garanzia:

"Perché questo sforzo regolamentare non sia vano, occorre assolutamente fornire alle due figure di garanzia ogni strumento per poter esercitare al meglio il ruolo al quale sono chiamati"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catalano (Pd) sul garante comunale per l'infanzia: "Passo in avanti ma ora servono strumenti per agire concretamente"

IlPescara è in caricamento