Politica

Caso Serraiocco, l'assessore si è autosospeso dall'incarico

L'assessore comunale Serraiocco, indagato per truffa, ha deciso di autosospendersi dalle sue funzioni e dalla retribuzione. Mascia: "Ne prendo atto"

L'assessore comunale Serraiocco, indagato per truffa, ha deciso di autosospendersi dalle sue funzioni e dalla retribuzione.

La decisione arriva dopo la riunione con la Giunta Esecutiva Provinciale del suo partito, l'Udc. Le deleghe dunque tornano in mano al sindaco.

 “Comprendo e condivido la sensibilità dell’assessore Serraiocco che, con grande senso di responsabilità, ha ritenuto importante svincolarsi, momentaneamente, dai propri ruoli istituzionali per meglio chiarire la sua posizione in merito alla vicenda giudiziaria. E soprattutto è apprezzabile la sua scelta di autosospendersi anche dalla retribuzione di assessore. " ha detto il sindaco Mascia commentando la decisione, convinto che l'assessore potrà riprendere al più presto la sua attività. Mascia ha anche garantito che presterà attenzione alla posizione e al ruolo dell'Udc fino ad ora avuto nella coalizione, esattamente come accaduto fino ad ora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Serraiocco, l'assessore si è autosospeso dall'incarico

IlPescara è in caricamento