Politica

Caserma della Guardia di Finanza, Acerbo replica ad Antonelli: "Fa confusione"

Il segretario di Rifondazione Comunista: "Mascia e Pastore espressero un giudizio positivo sull'opera. Difficile indurre ministero e generali a una marcia indietro quando il sindaco e il massimo esponente dell'allora area di governo ti danno torto"

Arriva la replica del segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo, alla critica del consigliere comunale di Forza Italia, Marcello Antonelli, sulla vicenda della caserma della Guardia di Finanza.

"Nelle mie dichiarazioni - scrive Acerbo - ho parlato di responsabilita' politiche sia della giunta di cui e' stato assessore all'urbanistica che di quella precedente guidata da D'Alfonso. E' paradossale che Antonelli voglia atttribuire, a chi come me si e' sempre opposto e ha presentato in Consiglio Comunale e Regionale le mozioni contro la Caserma, la responsabilita' per la realizzazione della stessa. Non sono certo un sostenitore di D'Alfonso ma in questa vicenda il suo peso e' stato relativo. E' vero che nell'ambito delle trattative per riprendersi il parco della Caserma di Cocco il comune scambio' delle aree con la GdF, ma e' altrettanto vero che allora il Comune, recependo mia posizione, presento' a GdF una serie di proposte di ubicazione diverse dal porto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caserma della Guardia di Finanza, Acerbo replica ad Antonelli: "Fa confusione"

IlPescara è in caricamento