menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Case popolari: Noi con Salvini, "Pescara volta le spalle agli invisibili"

La denuncia di Mirella Di Carlo e Davide Traini: "Il sindaco Alessandrini e l'ATER devono delle spiegazioni". Degrado da via Salara Vecchia a San Donato e Rancitelli

Il movimento Noi con Salvini Pescara è stato chiamato negli scorsi giorni a un tour nella case comunali e dell'ATER nelle periferie della città. Dai famosi agglomerati come San Donato e Rancitelli alle sfortunate invisibili case di via Salara Vecchia, alle case comunali ai confini con Sambuceto.

"Qui - riferisce la referente cittadina Mirella Di Carlo - c'è gente che vive in condizioni disastrose, e ci riferiscono di addetti del comune e dell'ATER, che venuti a fare dei sopralluoghi, si son permessi di dire che le migliorie dovevano essere a carico dei condomini. Questo ha dell'incredibile, trattandosi di famiglie che abitano in queste unità, proprio perché non possono permettersi spese aggiuntive a quelle per la propria sopravvivenza".

Davide Traini, del coordinamento regionale, parla di una situazione "indecorosa e contro ogni logica di aiuto al cittadino", per poi aggiungere: "Le persone non possono vivere così. In via Salara vecchia, a due passi da un grande presidio di forze dell'ordine, muffa, crepe, cattivi odori e incuria sono all'ordine del giorno. I condomini delle tre unità abitative devono fare fronte comune per poter mettere toppe dove possibile, e devono sentirsi anche dire che è compito loro. Inaccettabile. Ci recheremo nelle sedi preposte per chiedere spiegazioni, perché siamo vicini alle splendide persone che abbiamo avuto il piacere di conoscere in questi giorni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento