Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Carenza idrica, l'ira di Pettinari: "Atteggiamento vergognoso di una classe politica che fugge dalle proprie responsabilità"

L'esponente del M5S si dice "non disposto a restare in silenzio davanti a questi atteggiamenti e a questo immobilismo vergognoso. Continuerò la mia battaglia a tutela di un diritto fondamentale"

Il vicepresidente del consiglio regionale Pettinari interviene a gamba tesa sulla carenza idrica che sta interessando anche il nostro territorio e parla di "atteggiamento vergognoso di una classe politica che fugge dalle proprie responsabilità", aggiungendo: "Quello che sta accadendo in questi giorni intorno ad Aca e tutto il servizio idrico abruzzese non è piu accettabile, ed è arrivato il momento di ristabilire la verità". E ancora:

"Le reti nella provincia di Pescara, e non solo, sono un colabrodo. In molti tratti viene dispersa fino all'80% dell'acqua immessa, lasciando così migliaia e migliaia di cittadini privi di un servizio essenziale per la propria vita quotidiana. Queste sono le conseguenze di anni di incuria di una classe politica incapace di prevenire le emergenze, e che adesso prova a nascondere agli abruzzesi il fatto che loro siano direttamente implicati nell'operato della società. Sono i sindaci, infatti, ad approvare i bilanci nei quali non si prevedono fondi adeguati per il rifacimento di tutte le infrastrutture colabrodo e investimenti per limitare al massimo la perdita idrica".

Ma "altrettanto grave" è, per Pettinari, "l'assordante silenzio di Regione Abruzzo, soggetto che avrebbe la capacità economica per stanziare i fondi necessari e che, attraverso l’ente Ersi, dovrebbe vigilare sulle reti idriche di tutto il territorio e intervenire dove è necessario farlo con urgenza. Purtroppo però l'inerzia della Regione sta generando conseguenze gravissime".

L'esponente del M5S si dice "non disposto a restare in silenzio davanti a questi atteggiamenti e a questo immobilismo vergognoso. Continuerò la mia battaglia a tutela di un diritto fondamentale, perché non è accettabile che migliaia di cittadini debbano trovarsi per ore, nel periodo più caldo dell'anno, senza acqua corrente nella propria abitazione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza idrica, l'ira di Pettinari: "Atteggiamento vergognoso di una classe politica che fugge dalle proprie responsabilità"

IlPescara è in caricamento