rotate-mobile
Politica San Donato

Carcere Pescara, onorevole Melilla (SEL) visita la struttura

Il deputato di Sinistra Ecologia e Libertà Gianni Melilla ha visitato il giorno di Natale il carcere di San Donato a Pescara per verificare le condizioni della struttura

Problemi di sovraffollamento anche se non molto gravi, criticità sanitarie e soprattutto mancanza di personale.

Sono le principali criticità emerse dalla visita che l'onorevole Gianni Melilla, parlamentare di Sinistra Ecologia e Libertà, che la mattina di Natale ha fatto visita al carcere di San Donato.

Secondo Melilla, occorre una delocalizzazione del penitenziario, in una struttura che possa accogliere i 350 detenuti senza problemi, permettendo ai 150 agenti di lavorare in condizioni dignitose.

"La situazione sanitaria è sempre delicata essendo molti i detenuti tossicodipendenti e sieropositivi. Purtroppo nel carcere di Pescara la droga gira e viene spacciata aggirando i controlli. Il lavoro per i detenuti è insufficiente e riguarda solo una minoranza. Da evidenziare l'estrema serietà professionale del Direttore del Carcere di Pescara che ha operato scelte molto importanti sul terreno professionale dei detenuti pescaresi con scelte molto innovative, oltre i lavori tradizionali ( lavanderia, cucina, falegnameria, calzoleria) sperimentando nuovi terreni nel campo agricolo, gastronomico, informatico." ha aggiunto Melilla.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere Pescara, onorevole Melilla (SEL) visita la struttura

IlPescara è in caricamento