rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Caos mense a Pescara: le soluzioni proposte dal centrodestra

Affidamento diretto del servizio in attesa di un nuovo bando, e riaprire da subito i termini per le iscrizioni per l'anno scolastico appena iniziato. Sono queste le principali soluzioni proposte dal centrodestra cittadino

Approvare una delibera comunale che permetta agli uffici e dirigenti di affidare direttamente l'appalto per le mense scolastiche in attesa di un nuovo bando, consentire nel frattempo alle famiglie di far portare il pasto da casa ai bambini e riaprire i termini per le iscrizioni in modo da ridurre il più possibile i tempi d'attesa.

CAOS MENSE, GENITORI PROTESTANO IN COMUNE

Il centrodestra cittadino, con Forza Italia e Lega, interviene sulla questione del "caos" per il servizio mensa, dopo che anche la ditta arrivata al secondo posto al vecchio bando ha rinunciato ed ora si attende una risposta dalla Serenissima, terza classificata. Questa mattina i lavori del consiglio comunale sono stati interrotti per consentire ai genitori presenti in aula di poter interloquire con l'amministrazione comunale ed i consiglieri presenti.

A parlare il capogruppo di Forza Italia Antonelli e D'Incecco capogruppo Lega:

"Ora però il sindaco Alessandrini deve decidersi: il sindaco metta mano alle casse comunali per una soluzione ponte in attesa di procedere con quella definitiva, ovvero gli abbiamo chiesto di riunire entro domani anche i dirigenti scolastici e la Asl per pensare in modo realistico e concreto al pasto da casa, ovvero concedendo alle famiglie la possibilità di far portare ai propri figli un piatto già preparato a casa e da consumare all’ora di pranzo, ma senza pensare di costringere tutti i genitori a recarsi a scuola per somministrare la pietanza ai propri ragazzi, che significherebbe imporre ai genitori di non lavorare; oppure, in alternativa, si proceda con un affidamento diretto e temporaneo del servizio nelle more di una nuova gara d’appalto, due soluzioni da rendere operative già entro mercoledì se anche l’interlocuzione con la Serenissima dovesse avere esito negativo."

I consiglieri d'opposizione sono pronti a partecipare attivamente alle prossime riunioni per trovare una soluzione rapida assieme ai dirigenti ed all'impresa, ricordando che vanno tutelati anche i posti di lavori dei dipendenti che lavorano al servizio mensa comunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos mense a Pescara: le soluzioni proposte dal centrodestra

IlPescara è in caricamento