rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica

Alessandrini (M5s) torna sul cantiere dell'aeroporto: "Erba alta e nessun lavoro per l'allungamento della pista" [VIDEO]

A un mese dal video girato il 5 marzo con cui denunciava che a dispetto della conferenza stampa del presidente della Regione Marsilio i lavori non erano partiti, e dopo le tante polemiche scaturite sulla vicenda, la neo eletta consigliera regionale rilancia: "Hanno portato due container, ma a lavoro qui non c'è ancora nessuno. Attendiamo risposte"

Le neo eletta consigliera regionale Erika Alessandrini (M5s) è tornata nelle nuove vesti che indosserà con l'insediamento ufficiale a Palazzo dell'Emiciclo (L'Aquila) il 10 aprile, davanti al cantiere di allungamento della pista dell'Aeroporto d'Abruzzo per verificare se a distanza di un mese dal video che aveva girato quando ancora era capogruppo comunale, i lavori siano o meno partiti denunciando che, di fatto, tutto sarebbe ancora al palo.

Lavori che al tempo, quando girò il primo video, la Saga per voce del suo presidente confermò a IlPescara come i lavori, annunciati nel corso di una importante conferenza stampa poche settimane prima, fossero fermi. Una vicenda che fece esplodere un vero e proprio caso e che vide anche l'intervento del presidente del consiglio uscente Lorenzo Sospiri che intervenne per respingere le critiche e spiegare il cronoprogramma dei lavori affermando che prima di vedere le ruspe si sarebbe proceduto con le operazioni di bonifica ambientale e bellica. “Continuare a dire ogni giorno che i lavori sono fermi perché non si vede o non si percepisce ciò che accade al di là della recinzione rossa di cantiere è evidentemente fuorviante ed è oggettivamente un tentativo di gettare discredito su una delle operazioni infrastrutturali più importanti per l’intera regione. Come nostra abitudine, aspettiamo di vedere finita l’iniziativa per dimostrare con i fatti la concretezza del centrodestra”, aveva aggiunto. Anche la Saga intervenne con il suo chiarimento spiegando che "prima di procedere all’esecuzione della parte delle opere che porteranno la pista a una lunghezza di 2 chilometri e 806 metri, il cronoprogramma prevede la pulizia dell’area che per decenni è stata letteralmente sommersa dalla folta vegetazione e da rifiuti di vario genere abbandonati. Questa fase di lavori è già in corso”. Una prima azione di pulizia dunque quella che si stava conducendo e dunque un iter differente rispetto a quanto previsto dal cronoprogramma di Desk Aeronautico che dal 22 febbraio prevedeva i primi interventi con le ruspe.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Quel video la consigliera lo girò il 5 marzo. Il 5 aprile è tornata sul cantiere affermando che, al contrario, non ci sarebbe alcuna azione di pulizia in corso e che dunque nessun intervento sarebbe partito. A dimostrarlo sarebbero le condizioni del terreno con l'erba alta, dice nella diretta pubblicata, e la zolla di terra smossa il giorno della conferenza stampa ormai ricoperta dalla stessa. “Si sono affrettati a portare i due container che vedete alle mie spalle per mascherare il nulla che si stava facendo a voler che invece dei lavori erano iniziati – dice Alessandrini -. A due mesi dall'annuncio del presidente della Regione Marco Marsilio dell'inizio dei lavori siamo sul cantiere e non c'è niente. Nessun lavoro, non ci sono operai e non ci sono messi”. Quella che si vede, sostiene, “non è un'erba mossa da alcunché. Non c'è nessuno che sta lavorando su questa pista. Non c'è nessun occupato all'interno di questo cantiere quindi – prosegue – a due mesi dalla conferenza stampa siamo a un nulla di fatto”.

“Va ricordato – incalza la consigliera regionale – che il presidente l'anno scorso aveva indicato come necessario fare i lavori in inverno per non interferire con i voli e in particolare quelli turistici estivi. Che si sarebbe lavorato in inverno per non creare interferenze. Siamo ad parile e qui non è accaduto nulla. Questo vuol dire che se i lavori inizieranno e non sappiamo quando, interferiranno con la stagione estiva; o che dovranno essere rimandato al prossimo periodo invernale. Forse dopo i due container porteranno altro a testimonianza di un lavoro che stanno facendo. Restiamo in attesa di comunicazioni e risposte”, conclude Alessandrini con la polemica sul cantiere che dunque, continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandrini (M5s) torna sul cantiere dell'aeroporto: "Erba alta e nessun lavoro per l'allungamento della pista" [VIDEO]

IlPescara è in caricamento