menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il sindaco Masci sfratta il canile di via Raiale, 70 cani senza casa", l'accusa del M5S

Questo quanto denuncia il Movimento 5 Stelle, segnalando come 70 cani si ritroveranno presto senza una casa

Il sindaco di Pescara, Masci, sfratta i cani del canile comunale di via Raiale.
Questo quanto denuncia il Movimento 5 Stelle, segnalando come 70 cani si ritroveranno presto senza una casa.

La decisione dell'amministrazione comunale di sgomberare la struttura che ospita i 4 zampe deriverebbe dai lavori di ampliamento della Città della Musica, struttura che ormai viene annunciata da più di 10 anni ma senza esito.

Il nefasto futuro per il canile comunale è emerso in una Commissione Controllo e Garanzia richiesta dal Movimento 5 Stelle Pescara per avere aggiornamenti, dopo la notizia appresa nei giorni scorsi dell’avvio dei lavori di ampliamento della Città della Musica, struttura adiacente all’attuale canile di via Raiale.

Il sindaco Masci conferma: "Il canile di via Raiale sarà smantellato, stiamo cercando una sistemazione provvisoria per i cani"

«Era gennaio quando, dopo aver già sollevato più volte in consiglio comunale la questione», ricorda il consigliere Paolo Sola, «lanciavamo l’allarme sulla necessità di accelerare sul progetto del nuovo canile, onde evitare che sull’attuale struttura in via Raiale continuasse a pendere la spada di Damocle dell’ampliamento della Città della Musica che, di fatto, avrebbe invaso lo spazio al momento occupato dal rifugio stesso. Ma oggi siamo venuti a conoscenza di come l’amministrazione di centrodestra abbia già dato mandato di avviare questi lavori il prossimo 30 agosto, senza che sia stato predisposto nel frattempo alcun piano di salvaguardia per i circa 70 cani attualmente ospiti della struttura».

Una situazione che ha sollevato le critiche dei consiglieri pentastellati, che hanno accusato di lassismol’amministrazione Masci, colpevole di aver ignorato il problema per un intero anno, arrivando ora ad un mese dall’inizio dei lavori senza alcuna soluzione alternativa.

Questo quanto aggiunge il consigliere pentastellato: «Il mondo animale è sempre stato l’ultimo dei pensieri di ogni amministrazione e anche oggi ne stiamo parlando di nuovo solo perché il canile è diventato per il centrodestra un intralcio all’ampliamento di quella cattedrale nel deserto che continua a essere la Città della Musica. Nei mesi scorsi il sindaco Masci ha fatto un gran parlare di una fantomatica soluzione condivisa con il Comune di Montesilvano, ma dopo un sopralluogo preliminare sull’area inizialmente individuata, non è seguito nessun atto ufficiale e nessun passo concreto verso quella direzione. A conferma del fatto che è sempre facile riempirsi la bocca di belle parole sull’amore per gli animali, ma è ben altra cosa poi mettersi al lavoro per trovare davvero soluzioni a loro salvaguardia». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento