rotate-mobile
Politica

Il candidato sindaco Carlo Costantini ottiene la certificazione di sostenibilità, è l'unico in Abruzzo

Nel programma elettorale dell'aspirante primo cittadino del centrosinistra più Movimento Cinque Stelle e Radici in Comune sono inserite azioni che rispondo agli obiettivi indicati nell'Agenda 2030: più spazi verdi, piste ciclabili, cibi sani e biologici nelle mense scolastiche, riduzione della quantità di rifiuti urbani

Carlo Costantini è l’unico, in Abruzzo, ad aver ottenuto la certificazione di “candidato sostenibile” dalla rete dei comuni sostenibili. Nella mattinata di mercoledì 15 maggio l’annuncio da parte del diretto interessato e di Simona Barba, candidata al consiglio comunale nella lista Radici in Comune, che appoggia la candidatura di Costantini. 

Un riconoscimento ottenuto grazie alle azioni inserite nel programma elettorale, che rispondono agli obiettivi dell’Agenda 2030 sintetizzati in 17 punti. In particolare, Carlo Costantini, candidato sindaco del centrosinistra più Movimento Cinque Stelle, si impegna a inserire la sostenibilità nello statuto comunale con azioni «concrete».

«In sostanza si tratta di azioni misurabili», spiega Simona Barba. «È necessario porsi la domanda: chi prova che un determinato progetto è realmente sostenibile? La sottoscrizione della carta delle reti dei comuni sostenibili, che prevede anche il monitoraggio». 

«Abbiamo avuto modo di accertare che il nostro programma risponde agli obiettivi dell’Agenda 2030», sottolinea Costantini. «Nel nostro statuto sarà espressamente previsto il principio della sostenibilità e saranno inclusi altri aspetti fondamentali, come l’incremento del verde a disposizione di ogni singolo cittadino, e soprattutto verranno inseriti dei meccanismi di misurazione che renderanno certa la sostenibilità». In particolare, Costantini fa riferimento a una serie di azioni che contraddistinguono il suo programma, come la figura del city mobility manager, gli strumenti di pianificazione urbana della mobilità sostenibile, le piste ciclabili, il bike sharing, le auto ecologiche del comune, ma anche il consumo di cibi sani e biologici nelle mense scolastiche, i progetti dedicati alla lettura, le agevolazioni under 18 per le visite ai musei, per i teatri e altri eventi culturali, le biblioteche comunali e l'adozione di Piani antenne o strumenti di pianificazione per il 5G. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il candidato sindaco Carlo Costantini ottiene la certificazione di sostenibilità, è l'unico in Abruzzo

IlPescara è in caricamento