menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assessore D’Ercole: “I dieci camper in via delle Torrette saranno presto spostati”

L'amministrazione comunale dovrà, in brevissimo tempo, trovare una soluzione per quei camper che occupano un'ampia zona in via delle Torrette, tra via Raiale e via Tiburtina

Dieci camper e alcune giostrine, da diverso tempo, occupano la carreggiata sud della strada di via delle Torrette, impedendo il normale transito dei mezzi e complicando i lavori per i camion della ditta Attiva.

Per l'amministrazione comunale di Pescara è giunto il momento di arrivare ad tempestiva e definitiva soluzione del problema. "Insieme con l'assessore al Patrimonio Eugenio Seccia e il responsabile del servizio, cercheremo di trovare sul territorio, le più breve tempo possibile, una possibile alternativa a quei cittadini che, in seguito a una vecchia autorizzazione, hanno collocato i loro camper nella zona - ha dichiarato l'assessore ai Lavori pubblici Alfredo D'Ercole dopo aver effettuato una verifica sul posto".

In seguito alla nota pervenuta dal Comandante della Polizia municipale Carlo Maggitti, in cui sono state evidenziate delle chiare situazioni di pericolo per la pubblica incolumità, situazioni soprattutto di contrasto con le norme del codice della strada, sono stati mossi i primi passi per una repentina soluzione del problema.

Appena due giorni fa è giunta negli uffici dell'assessore D'Ercole tutta la documentazione relativa alla presenza di una sorta di accampamento allestito proprio dinanzi ai cancelli d'ingresso della sede di Attiva, in via delle Torrette, tra via Raiale e via Tiburtina.

L'accampamento, costituito da circa una decina di roulottes con qualche giostrino, ha occupato per intero la carreggiata sud della strada.

Secondo il legale delle famiglie accampate in via delle Torrette l'occupazione sarebbe avvenuta sulla scia di un'autorizzazione rilasciata addirittura dal passato governo di centro-sinistra. L'amministrazione comunale, attraverso i suoi uffici tecnici, sta esaminando a fondo le precedenti autorizzazioni per prendere la soluzione migliore.

"Si tratta di una situazione di disagio che era già stata affrontata dalla nostra amministrazione comunale la scorsa primavera - ha detto D'Ercole - in seguito alle segnalazioni giunte direttamente dal Presidente della Attiva Spa, il quale aveva denunciato le difficoltà incontrate dai mezzi nelle manovre di ingresso e uscita dal deposito proprio per la presenza di quei camper che, di fatto, impediscono l'utilizzo di un ampio tratto di strada.

La situazione è di evidente pericolo anche per la presenza di molti bambini nella zona che, giocando, rischiano di transitare dinanzi a un camion della Attiva durante le fasi di ingresso e uscita dalla sede.

Il sindaco Luigi Albore Mascia ha tempestivamente emesso un'ordinanza per istituire il divieto di fermata su entrambi i lati della carreggiata. Nel frattempo l'amministrazione si è attivata per individuare una dislocazione alternativa a quei camper che, evidentemente, non possono continuare a occupare quella che a tutti gli effetti è una strada.


Con l'ufficio patrimonio - ha proseguito l'assessore D'Ercole - stiamo cercando un'area diversa in cui dare una sistemazione decorosa e più sicura all'installazione della comunità dopo aver terminato la verifica di tutta la documentazione in nostro possesso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento