Politica

Cambio dell'autorità di sistema portuale, Marcozzi: “Un valore aggiunto per il corridoio Tirreno-Adriatico”

La capogruppo regionale del M5S si dice pronta a presentare richiesta per un consiglio regionale straordinario sull'argomento

La capogruppo regionale del M5S, Sara Marcozzi, ritiene che il cambio dell'autorità di sistema portuale sarebbe “un valore aggiunto per il corridoio Tirreno-Adriatico” e che “la sfida più importante che la nostra regione ha il dovere di affrontare è quella della trasversalità, legandosi a doppio filo con il Mar Tirreno. Una sfida da cui la giunta Marsilio si è tirata indietro inspiegabilmente, voltando le spalle alla crescita e allo sviluppo dell'Abruzzo. Sono anni che parliamo dell'importanza di mettere l'Abruzzo al centro della cartina d'Europa, puntando sullo sviluppo di infrastrutture intercettando ingenti fondi europei. Oggi è ancora più urgente fare programmazione dal momento che presto si uniranno anche i fondi relativi al Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.

Marcozzi si dice pronta a presentare richiesta per un consiglio regionale straordinario sull'argomento, in modo da "approfondire la situazione e chiedere, proprio in quest'ottica, lo spostamento dell'autorità di sistema portuale dei porti abruzzesi da Ancona a Civitavecchia". E conclude: “Non è più tempo per mandare avanti i vari 'risponditori automatici', che la buttano in caciara per evitare di entrare nel merito: adesso il presidente si prenda le proprie responsabilità e dia risposte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio dell'autorità di sistema portuale, Marcozzi: “Un valore aggiunto per il corridoio Tirreno-Adriatico”

IlPescara è in caricamento