rotate-mobile
Politica

Bussi, il ministro Costa: "Una sentenza che onora la memoria del generale Conti"

Il ministro dell'ambiente: "La discarica dei veleni di Bussi è un buco nero nel cuore dell'Abruzzo e di tutto il Paese. Vigileremo che i tempi degli interventi siano rispettati ma Edison parta subito, gli abruzzesi non possono più aspettare"

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa commenta la sentenza del Consiglio di Stato sulla discarica di Bussi, sostendo che ora è stato sancito "un principio inderogabile: chi inquina deve pagare".

"Il responsabile è ora stabilito in modo definitivo. Inappellabile. Una sentenza che onora la memoria del generale Guido Conti, a cui tutti noi dobbiamo dire grazie - afferma Costa - Mio amico di sempre, dai tempi dell'università, il generale Conti è stato figlio dell'Abruzzo e innamorato della sua terra, ed è stato un grande investigatore: dobbiamo a lui le indagini che hanno messo in luce l'avvelenamento del suolo e delle falde. Questa sentenza è un atto di giustizia anche alla sua memoria".

Adesso, aggiunge Costa, "il nostro compito come Stato è far partire subito le bonifiche":

"La discarica dei veleni di Bussi è un buco nero nel cuore dell'Abruzzo e di tutto il Paese. Vigileremo che i tempi degli interventi siano rispettati ma Edison parta subito, gli abruzzesi non possono più aspettare". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bussi, il ministro Costa: "Una sentenza che onora la memoria del generale Conti"

IlPescara è in caricamento