menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boom di turisti a Pescara, lo dicono i rifiuti: è polemica

L'assessore all'ambiente Del Trecco annuncia un boom di presenze, testimoniato dall'incremento della quantità di rifiuti raccolta. Ironica la risposta dei consiglieri Pd

Turisti e rifiuti. Il ferragosto della politica pescarese si accende sulla stima del numero di turisti presenti in città. A dare fuoco alle fiamme è stata l'affermazione dell'assessore all'ambiente Isabella Del Trecco secondo cui a ferragosto "la città ha vissuto una giornata straordinaria quanto a presenze di turisti sul territorio. Il dato incontrovertibile è testimoniato dalla quantità enorme di rifiuti prodotta". Secondo le stime di Attiva la media dell'immondizia raccolta si aggira sui 150-180 quintali giornalieri.

500 QUINTALI DI RIFIUTI - Secondo la Del Trecco sono stati toccati i 500 quintali, ovvero il triplo della solita cifra. L'assessore ha fatto sapere che i rifiuti erano talmente tanti che "le unità di Attiva sono state dirottate sul lungomare con cinque mezzi, unità a piedi e un compattatore, da cui i mezzi piccoli hanno fatto la spola per buona parte della mattinata per svuotare i cassonetti".

L'ATTACCO - Ironica la risposta del capogruppo del Pd in consiglio comunale Moreno Di Pietrantonio e del suo vice Enzo Del Vecchio: "Dopo i 15.000 spettatori degli "eventi internazionali" messi in piedi dall'amministrazione Mascia, pensavamo di aver sentito davvero tutto, ma con la notizia del boom di turisti in città dedotto dalla quantità di spazzatura raccolta da Attiva a ferragosto, stavolta il Comune ci ha davvero stupito, non abbiamo davvero parole!".

Secondo gli esponenti del Pd "che questa non fosse un'estate entusiasmante, lo si era capito da tempo, ma che per dissimulare un risultato negativo sul piano del turismo balneare, comune a tutta la regione, l'amministrazione affidi all'assessore all'Ambiente titolare della delega sui rifiuti solidi urbani una dichiarazione così stupefacente, non fa che dimostrare quanto sia "alieno", per non dire "anomalo" il modo di governare del sindaco Mascia".

Continua la nota: "Resta difficile pure l'analisi di tanto avventurosa affermazione, quando, contemporaneamente il Presidente di Federalbeghi Confcommercio Abruzzo afferma che: "Anche quest'anno a Pescara c'erano camere libere molto di più dell'anno scorso", basando però, lui che di rifiuti è meno esperto, la sua analisi sul numero delle stanze vuote a ferragosto".

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Taglio province: cosa fare in Abruzzo?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento