Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Bussi sul tirino

Bonifica discarica di Bussi, la consigliera Marcozzi incontra il Ministero

La consigliera e capogruppo del M5S ha incontrato i rappresentanti del Ministero dell'Ambiente per fare il punto sulla bonifica del sito della "discarica dei veleni"

Massimo impegno e sinergia d'interni fra Ministero dell'Ambiente e consiglieri regionali del M5s, per arrivare in tempi brevi allo sblocco dell'iter per far partire la bonifica del sito Sin di Bussi. Lo ha fatto sapere la consigliera regionale e capogruppo del M5s Marcozzi che ha incontrato la segreteria tecnica del Ministro Costa, assieme ad una delegazione di cittadini di Bussi del comitato  "Bussi in Movimento".

Lo Stato, spiega la Marcozzi, in questi mesi si è speso per accelerare i tempi ed arrivare ad uno sblocco delle procedure, con la richiesta in sede civile dei danni che ammonta a circa un miliardo di euro nei confronti della Edison. Una discarica dei veleni per la quale, prosegue la consigliera, nessuno fino ad ora ha realmente pagato:

Questo non è accettabile quando si ha a che fare con uno dei siti più inquinati d'Europa, che ha causato danni irreparabili alla nostra acqua e al nostro terreno, contaminato da sostanze inquinanti e che ha fatto registrare registrare valori, in certi casi, superiori di mille volte rispetto alla soglia regolare di salubrità. Nell’incontro di oggi molti spunti d’azione sono stati forniti dal Comitato Bussi in MoVimento al Ministero che si è impegnato a valutarne le fattibilità.

La Marcozzi infine sottolinea come sia venuto il momento di ristabilire giustizia sulla vicenda, anche se i tempi non dovessero essere brevi, con l'aiuto del Ministro Costa e dei suoi uffici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica discarica di Bussi, la consigliera Marcozzi incontra il Ministero

IlPescara è in caricamento