Politica

Bonifica Bussi, Marsilio chiede di riconvocare un tavolo al ministero dell'ambiente

Durante una conferenza stampa con il sindaco La Gatta, l'assessore all'ambiente Campitelli e i consiglieri regionali Montepara e Testa, il governatore ha tuonato: "Il ministero si espone a un rischio di contenzioso legale da parte del soggetto privato"

Sulla bonifica di Bussi il presidente della giunta regionale, Marco Marsilio, chiede di riconvocare un tavolo al ministero dell'ambiente. Durante una conferenza stampa tenuta oggi pomeriggio con il sindaco La Gatta, l'assessore all'ambiente Campitelli e i consiglieri regionali Montepara e Testa, il governatore ha tuonato: "Il ministero si espone a un rischio di contenzioso legale da parte del soggetto privato".

Marsilio, poi, ha aggiunto:

"Ritengo scandaloso che, dopo 9 anni anni dallo stanziamento di una cifra importante, pari a 50 milioni di euro, per la bonifica e la reindustrializzazione dei siti inquinati di Bussi, il ministero dell'ambiente, attraverso la sua improvvida decisione, abbia attivato la procedura di revoca della gara d'appalto determinando, di fatto, la restituzione dei fondi al Ministero dell'Economia e delle Finanze".  

Marsilio ha ribadito che "la Regione sarà al fianco dell'amministrazione di Bussi in quella che può essere definita una giusta rivendicazione". Ora, ha concluso il governatore, "rimettere tutto in discussione per attivare una nuova procedura significherebbe, nella migliore delle ipotesi, perdere ancora due-tre anni di tempo e questo è inaccettabile". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica Bussi, Marsilio chiede di riconvocare un tavolo al ministero dell'ambiente

IlPescara è in caricamento