rotate-mobile
Politica Bolognano

Il sindaco di Bolognano torna sulla demolizione dell'ex Montecatini: "La Moligean deve procedere subito"

Il primo cittadino interviene dopo il nuovo tentativo da parte della proprietà dell'ex sito industriale di Piano D'Orta di evitare l'onere della demolizione

Non si fermano le polemiche in merito alla demolizione dell'ex complesso industriale Montecatini di Piano D'Orta, a Bolognano. Dopo la sentenza del consiglio di Stato che ha stabilito che la Moligean dovrà farsi carico delle operazioni di demolizione e di bonifica, la società contesta la decisione ritenendo di non essere responsabile. Per questo, è intervenuto nuovamente il sindaco di Bolognano Guido Di Bartolomeo che già nei giorni scorsi assieme al consigliere regionale e capogruppo di Fratelli d'Italia Guerino Testa e all'avvocato Alberto Guidoni aveva ribadito che occorre rispettare il parere del consiglio di Stato e la diffida del Ministero della transizione ecologica criticando l'atteggiamento dell'amministratrice di Moligean Federica Ederle:

"Una sentenza del consiglio di Stato ed un atto di diffida del Ministero della Transizione Ecologica – oltre all’ordinanza del Tribunale amministrativo regionale – che sanciscono il medesimo diktat: la Moligean deve provvedere alla demolizione dei fabbricati pericolanti. Non si discute di altro. E invece di agire, Ederle, a distanza di dieci giorni dal mio incontro con la stampa, inventa un altro modo per ritardare ulteriormente i propri adempimenti. Un atteggiamento strumentale con cui prova a confondere il provvedimento del sindaco, quelli del giudice e la disposizione del Ministero.

Quanto al progetto di demolizione, alla proprietaria dei fabbricati, forse, sfugge che il sindaco, anche in qualità di organo di pubblica sicurezza, gode della più ampia discrezionalità e a seguito di un’analisi dettagliata del piano di smantellamento da lei proposto ho dovuto ritenerlo inconsistente sulla base, in primis, di una comparazione con l’elaborazione tecnica del perito del Comune e considerate anche le indicazioni fornite da Edison che dovrà provvedere alle operazioni di bonifica."

Di Bartolomeo auspica che l'azienda si assuma le responsabilità della demolizione compresa la questione del rischio per la salute dei cittadini per i ritardi nella bonifica, annunciando proprio un'altra denuncia sul tema dell'igiene, sicurezza e sanità pubblica riguardante il sito industriale dismesso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Bolognano torna sulla demolizione dell'ex Montecatini: "La Moligean deve procedere subito"

IlPescara è in caricamento