rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Il Blocco Studentesco manifesta a Pescara contro l’inadeguatezza dei trasporti pubblici

Stamane, infatti, i ragazzi hanno protestato per “far sentire ancora più forte la nostra voce e reclamare il sacrosanto diritto degli studenti a un trasporto pubblico efficiente”, afferma il responsabile locale Casasanta

Il Blocco Studentesco manifesta a Pescara contro l’inadeguatezza dei trasporti pubblici. Stamane, infatti, i ragazzi hanno protestato per “far sentire ancora più forte la nostra voce e reclamare il sacrosanto diritto degli studenti a un trasporto pubblico efficiente”, afferma Matteo Casasanta, responsabile locale del movimento:

“Il Ministro De Micheli ha dichiarato un falso problema quello del sovraffollamento dei mezzi pubblici. Come segno di protesta contro un ministro inetto e sconnesso dalla realtà che vivono ogni giorno gli studenti, ieri sera sono stati affissi striscioni in diverse città della regione recitanti 'Vogliamo trasporti efficienti per gli studenti'. Siamo stanchi di queste continue mancanze”.

Dunque, oltre alla mobilitazione di questa mattina, i giovani hanno fatto sentire la loro voce anche ieri sera: “Tale inadeguatezza cronica (che va avanti da anni) è oggi più grave che mai per via del Covid: gli studenti ogni giorno sono costretti a viaggiare scomodamente stretti ed ammassati in piedi, in barba ad ogni basilare norma di prevenzione del contagio”, conclude Casasanta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Blocco Studentesco manifesta a Pescara contro l’inadeguatezza dei trasporti pubblici

IlPescara è in caricamento