rotate-mobile
Politica Città sant'angelo

Blasioli (Pd) sulla soppressione della residenza Tua a Città Sant'Angelo: "Più costi e meno servizi"

Il consigliere regionale interviene in merito alla possibile soppressione della residenza di lavoro degli autobus Tuai n Strada Giardino

No alla soppressione della residenza di lavoro degli autobus Tua in strada Giardino a Città Sant'Angelo, che comporterebbe un aumento dei costi per i chilometri a vuoto percorsi, e meno servizi. A dirlo il consigliere regionale del Pd Antonio Blasioli in merito alla possibilità che l'azienda di trasporto pubblico abruzzese possa cancellare la residenza, ovvero depositi per gli autobus fanno servizi nel Comune in cui effettuano il servizio trasporti, evitando così che gli autobus debbano partire vuoti da Pescara o Chieti ma si trovino sul posto e possano iniziare il loro servizio.

"Il prossimo 23 di maggio, con l’ordine di servizio 118/2022 questa residenza di lavoro, che era stata messa a disposizione di Arpa, poi Tua, dall’amministrazione di centro sinistra guidata dall’ex sindaco Gabriele Florindi e dal lavoro dell’ex assessore ai trasporti Ignazio Pratense, gratuitamente non sarà più utilizzata, quindi soppressa, e di conseguenza gli autobus partiranno da Pescara. Questo accorpamento delle residenze di lavoro non porterà ad una riduzione dei costi, poiché dalla gratuita del servizio si passerà ad un forte aggravio dei costi perché gli autobus, spostandosi da Pescara fino a Città Sant’Angelo, gireranno vuoti e a vuoto, con il costo chilometrico dato dal servizio dell’autista e dal costo del carburante. Già questo sarebbe sufficiente a chiedere spiegazioni alla Tua: quanti sono i chilometri in più percorsi ogni anno con autobus vuoti dopo la soppressione delle residenze da Città Sant’Angelo, Scafa, Moscufo, Caramanico Pianella e Nocciano?"

Un peso, quello dei chilometri percorsi da autobus vuoti, che andrà ad essere scaricato sull'azienda fra l'altro con politiche completamente in antitesi con la transizione ecologica spiga Blasioli, che appoggia la mozione presentata dal gruppo consiliare angolano Pd -Insieme per Città Sant’Angelo per impegnare sindaco e consiglio comunale ad attivarsi per salvare il deposito:

"Avere una residenza di lavoro di Tua sul territorio aiuta ad evitare inconvenienti, ad aiutare in caso di situazioni di necessità, aiuta per esempio a preservare le corse che potrebbero arrivare in ritardo o subire dei guasti, privando il servizio. Aiuta nelle circostanze di allerta meteo, perché la corsa si può svolgere sul posto e aiuta ad avere mezzi a disposizione per circostanze di emergenza, come è successo in passato nell’emergenza alluvione nella zona di Marina di Città Sant’Angelo. Per questo porteremo avanti una iniziativa di controllo su questa scelta immotivata che non condividiamo e che è tutta contro la collettività per l’aumento dei costi, per la riduzione del servizio e contro l’ambiente."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blasioli (Pd) sulla soppressione della residenza Tua a Città Sant'Angelo: "Più costi e meno servizi"

IlPescara è in caricamento