Blasioli scrive al ministro per i lavori nella chiesa di Santa Maria in Piano a Loreto: "Riaprire questo gioiello vestino"

Il consigliere regionale evidenzia come l'iter procedurale per l'avvio dei lavori di messa in sicurezza della chiesa sia in una fase di stallo

Avviare i lavori di messa in sicurezza della chiesa di Santa Maria in Piano a Loreto Aprutino, per rendere nuovamente fruibile un gioiello dell'area vestina. La richiesta arriva dal consigliere regionale Blasioli che ha scritto al ministro Franceschini per spiegare come l'iter per il restauro sia sostanzialmente bloccato, con la chiesa dichiarata inagibile dal 2016 e che ospita un patrimonio artistico di grande pregio.

I fondi furono stanziati nel 2018 dallo stesso Ministero ma ad oggi non è stato aperto il cantiere.

Uno stallo operativo che però bisogna superare, attivando tutte le sinergie del caso, a partire dalla Regione, perché la situazione non diventi penalizzante sia per la cittadina di Loreto e il suo indotto turistico. Tantissime sono state negli anni le visite anche da fuori regione per questa chiesa che fa parte di un patrimonio storico e artistico di enorme valore e che per questo deve tornare alla portata di tutti. A Franceschini chiederemo di ridare il là alle procedure, perché partano al più presto e le porte di questo gioiello si riaprano ma cercheremo di capire anche come gli enti locali possano venire in soccorso.

La chiesa ospita il celebre "Giudizio universale" ad opera di un ignoto artistica che ha introdotto lementi di religione islamica nella tradizione cristiana ed è al centro di un dibattito che coinvolge vari aspetti della sua analisi ed interpretazione: iconografia, datazione, paternità. I fondi sono pari ad 1,073 milioni di euroe disponibili già dall'anno 2019, e per questo occorre far ripartire la procedura il prima possibile.

La chiusura ai visitatori di uno dei principali presidi culturali della Regione Abruzzo porta ancora una volta alla ribalta l’urgenza di ricomprendere la fruizione dei beni culturali tra i servizi pubblici essenziali e la piena integrazione di tali presenze nell’offerta turistica e culturale che un territorio come il nostro deve sempre essere in grado di dare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

Torna su
IlPescara è in caricamento