menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blasioli attacca la Regione sui focolai Covid all'ospedale di Pescara: "Contagi anche al cup, dalla Verì nessuna risposta"

Il consigliere regionale Pd ha presentato un'interpellanza durante il consiglio regionale riguardante i numerosi casi di Coronavirus registrati nei reparti del nosocomio pescarese

Nessuna risposta concreta dall'assessore alla sanità Verì sui contagi registrati nell'ospedale di Pescara per il Covid, nonostante poche ore fa sia stata accertata anche la presenza di 8 positivi fra il personale del cup. Duro affondo del consigliere regionale Pd Blasioli alla giunta regionale con l'interpellanza presentata oggi 26 gennaio durante il consiglio regionale, in particolare per il focolaio scoppiato nel reparto di ortopedia, e nei reparti di oncologia e medicina.

Ad inizio gennaio, ricorda Blasioli, c'era stato il focolaio nel reparto di ortopedia con 33 contagi fra pazienti e personale con il blocco dei ricoveri e il dirottamento a Penne e Popoli dei nuovi pazienti:

La medesima situazione si era verificata lo scorso marzo, in parte giustificata dai protocolli ancora in divenire e non erano disponibili molte delle precauzioni fortunatamente adottabili in questo periodo. Se pertanto la situazione di marzo poteva essere frutto di una sostanziale impreparazione giustificata dall’emergenza, questo non può dirsi per quanto avvenuto a inizio mese di gennaio, suscitando una legittima preoccupazione sul puntuale rispetto delle prescrizioni in vigore.

Nella notte tra Sabato 9 e Domenica 10 Gennaio 2021 il covid hospital di Pescara ha rifiutato il ricovero di pazienti positivi del reparto di ortopedia, medicina e oncologia, determinando con ciò la contemporanea presenza, all’interno dello stesso reparto, di pazienti positivi e pazienti negativi con il rischio di una possibile estensione del contagio “intraospedaliero

Blasioli chiede spiegazioni considerando che nel covid hospital i dati di occupazione delle terapie intensive comunicati a Roma avevano avuto un saldo positivo, e per questo ha chiesto con quali tempistiche vengono sottoposti a tampone operatori, infermieri e medici, se i pazienti sono sottoposti a tampone prima di essere operati o ricoverati, quali reparti hanno le stanze dedicate a coloro che sono in attesa di referto del tampone, e se ai dipendenti vengano fornite sufficienti dotazioni di dpi durante il servizio.

Ci aspettavano risposte concrete e una presa di posizione netta su tutti questi importanti interrogativi e invece l’Assessore Verì, nella sua risposta in aula, ha annunciato solamente l’istituzione di un’apposita Commissione ispettiva del Dipartimento Sanità della Regione Abruzzo, istituita solo il 22 gennaio, a fronte dei contagi che sono noti dal 5 gennaio e di una mia richiesta esplicita in tal senso

Aspetto che venga fornita una risposta esplicita ai quesiti avanzati e chiedo come sia possibile che oggi il cup di Pescara abbia regolarmente funzionato, nonostante le accertate positività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento