rotate-mobile
Politica

Blasioli e Di Iacovo (Pd) contro l'ordinanza per la convention di Fdi nella tensostruttura: "Centro blindato per un evento di partito"

Il consigliere regionale e vicepresidente della Regione Antonio Blasioli e il consigliere comunale Giovanni Di Iacovo contestano l'ordinanza del Comune che dispone numerosi divieti attorno a piazza primo maggio per la convention di Fratelli d'Italia

Arrivano le critiche del centrosinistra all'ordinanza comunale che dispone diverse chiusure e deviazioni di traffico nella zona di piazza primo maggio in occasione della convention nazionale di Fratelli d'Italia che si terrà nella tensostruttura davanti alla Nave di Cascella dal 26 al 28 aprile. A contestare le chiusure, definite eccessive e pesanti per tutta la cittadinanza, il consigliere regionale consigliere regionale e vicepresidente della Regione Antonio Blasioli e il consigliere comunale Giovanni Di Iacovo entrambi del Pd.

Di Iacovo, con un post su Facebook, ha commentato:

"Nonostante da due settimane combattiamo contro questa mostruosità che ha occupato la nostra spiaggia libera e ci ha tolto la vista del mare, ora arriva un’ordinanza davvero assurda: per tre giorni, da venerdi a domenica, tutta l’area sarà completamente blindata con divieto di sosta e transito su numerosi tratti della riviera nord.  Proprio nei giorni di ponte festivo, una manifestazione di partito (una convention di Fratelli d’Italia) che poteva tranquillamente essere fatta dove non avrebbe creato tutti questi disagi e per tutto questo tempo"

Blasioli ha dichiarato:

"Lasciate ogni speranza voi che entrate. Questa è l’ordinanza appena pubblicata per le giornate di venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 aprile. Il sindaco Masci chiude al transito e alla sosta la riviera nord, dall’incrocio con via De Amicis fino a quello con via Galilei.  Stesso destino anche per via Gramsci.  Transito e sosta saranno consentiti solo alle autorità e ai mezzi dell’organizzazione dell’evento. Altri divieti di sosta interesseranno il marciapiede lato monte della riviera, nel tratto compreso tra l’ingresso di Villa de Riseis e Via Paolucci. Il tutto in giorni di ponte festivo e, soprattutto, per una manifestazione politica che poteva essere fatta in luoghi più idonei, senza occupare una spiaggia libera, coprire la vista del mare e blindare la nostra città. E la Pescara multiservice, società interamente comunale che gestisce e incassa i parcheggi per via Gramsci e Piazza primo Maggio? Non incassera' nulla per una manifestazione di partito. Non siete solo arroganti, non siete solo arroganti. Pescara non è cosa vostra."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blasioli e Di Iacovo (Pd) contro l'ordinanza per la convention di Fdi nella tensostruttura: "Centro blindato per un evento di partito"

IlPescara è in caricamento