rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica

Blasioli attacca il centrodestra per la bandiera europea ammainata in consiglio regionale: "Atto gravissimo"

Il consigliere regionale attacca il presidente del consiglio regionale Sospiri per la decisione di ammainare la bandiera d'europa per protesta contro le politiche dell'Ue

Un atto gravissimo, una mancanza di rispetto per le istituzioni europee. Così il consigliere regionale del Pd Blasioli ha commentato la decisione del presidente del consiglio regionale Sospiri di ammainare da ieri la bandiera d'europa all'Emiciclo nella sede del consiglio come forma di protesta contro le politiche dell'unione europea in merito all'emergenza Coronavirus.

Secondo Blasioli, l'offesa interessa anche l'Abruzzo e l'Italia che sono parte fondante dell'unione ed i suoi cittadini, considerato che in aula si è discusso della proposta di legge per stanziare fondi d'aiuto alla popolazione ed alle imprese proprio grazie ai fondi europei a disposizione. Secondo il consigliere, le istituzioni devono tenere fuori sovranismo e propaganda politica:

"È un fatto assurdo quello che è accaduto oggi, che non può essere di certo considerato una goliardata, né un atto politico, perché la Presidenza di un Consiglio Regionale non è un organo politico, ma super partes e come tale si deve comportare, a prescindere dalla fede politica di chi ne è il vertice."

Blasioli parla di un atto arbitrario compiuto dal presidente Sospiri per esprimere il proprio personale dissenso verso decisione che Bruxelles non ha ancora preso e di diritti calpestati.

Le battaglie, anche quelle più delicate e sensibili, si combattono dentro le istituzioni e attraverso la democrazia, come sta facendo il Governo, non in questo modo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blasioli attacca il centrodestra per la bandiera europea ammainata in consiglio regionale: "Atto gravissimo"

IlPescara è in caricamento