menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'annuncio del presidente Foschi: "A Pescara bighe e calessi potranno circolare solo con la targa"

Il presidente della commissione mobilità e sicurezza ha fatto sapere che non sarà più consentita la circolazione stradale a questi mezzi senza una targa di identificazione

Bighe, cavalli e calessi potranno circolare sulle strade di Pescara solo se muniti di targa d'identificazione. L'annuncio è stato fatto dal presidente della commissione mobilità e sicurezza Foschi, al termine dell'ultima seduta che si è occupata proprio di questo argomento. Il Comune con il Suap rilascerà un titolo di viaggio dopo aver istituito un albo o registro di circolazione per questi mezzi.

Ma non è tutto, in quanto i conducenti dovranno avere fino a 65 anni di età, essere muniti di licenza per il trasporto di terze persone. In caso di sanzioni potranno scattare anche le confische dei mezzi:

Una presenza anomala da non trascurare perché è evidente che la circolazione di cavalli in mezzo al traffico automobilistico può potenzialmente divenire causa di incidenti. Ora, in realtà il codice della strada, all’articolo 49, disciplina già in parte la materia, differenziando i mezzi trainati da animali adibiti al trasporto di persone, o di cose, dai carri agricoli e persino dalle slitte, ovvero il codice non distingue la tipologia di mezzi quanto la loro destinazione.

Ovviamente per Pescara siamo interessati dalla disciplina inerente bighe, calessi o anche i cocchi, tutti trainati da cavalli, i cocchi spesso utilizzati in occasione delle cerimonie funebri e, in tutti i casi, il codice della strada fissa dei requisiti generali, imponendo ad esempio che i mezzi siano dotati di un sistema di frenatura efficace e di facile accesso e utilizzo, e delle luci anteriori e posteriori per poter circolare nelle ore notturne, prevedendo multe sino a 168 euro in caso di violazione.

Il codice prevede multe da 41 a 168 euro in caso di circolazione senza targa comunale o con targa illegibile, e in caso di mancata licenza per il trasporto di terzi sanzioni fra 84 e 335 euro con confisca del mezzo spiega Foschi, senza considerare tutte le regole da rispettare per la cura e trattamento di questi cavalli da traino. In Comune a Pescara mancano strumenti di attuazione specifici di questi regolamenti, come il registro comunale dei veicoli a traino e l'iter per ottenere le targhe speciali e licenze di trasporto:

A questo punto è giunto il momento di colmare le lacune: innanzitutto, guardando l’esempio dei sistemi operativi già avviati nelle altre città, stileremo un regolamento ad hoc per calare nella realtà locale i dettami del codice della strada, e contestualmente apriremo il tavolo di confronto con la polizia municipale e con il Suap per avviare la redazione del Protocollo operativo, dunque per l’istituzione del registro comunale per i mezzi trainati dai cavalli e per la realizzazione della targa speciale per tali veicoli, stabilendo anche l’iter da seguire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento