rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Politica

Tre bandi della Regione da 8 milioni di euro per rendere l'agricoltura abruzzese più sostenibile

Lo ha fatto sapere l'assessore e vicepresidente della giunta regionale Emanuele Imprudente. Si tratta di fondi per favorire la riduzione di fertilizzanti e fitofarmaci, salvaguardare della biodiversità e la conservazione del suolo

Tre bandi pubblici della Regione Abruzzo, per una dotazione finanziaria da 8 milioni di euro, per rendere l'agricoltura più sostenibile e "green". Lo ha fatto sapere l'assessore e vicepresidente della giunta regionale Emanuele Imprudente. In particolare, si punta alla riduzione di fertilizzanti e fitofarmaci, salvaguardia della biodiversità e conservazione del suolo.

"L’impegno profuso da parte dell’assessorato è finalizzato a rendere più sostenibili e maggiormente competitive le attività agricole tramite lo stanziamento di fondi destinati a settori strategici del comparto. Un modello virtuoso di sostenibilità  che consentirà alle aziende agricole di poter programmare e porre in essere azioni strutturali che preservino la biodiversità del suolo agrario aumentandone nel contempo la fertilità.". Il primo bando riguarda le colture di copertura e la bulatura, la coltivazione di leguminose, in terreni già seminati a grano, che ha il vantaggio di migliorare struttura e fertilità del suolo. Tra le finalità anche la semina delle “cover crops”, le colture di copertura che, diminuendo il periodo in cui il terreno è lasciato nudo, riducono il rischio di erosione. Questo bando prevede fondi per 3 milioni di euro.

Con le stesse finalità di conservazione del suolo, la Regione Abruzzo ha deciso di destinare ulteriori fondi dello sviluppo rurale a tutti coloro che adotteranno tecniche di coltivazione tali da favorire la fertilità dei terreni e preservarli dal degrado per il secondo bando, che intende sostenere le tecniche  “a minori profondità” che consentano di migliorare la struttura del suolo, la sua resistenza all’erosione e al compattamento, nonché di ottimizzare l’uso delle riserve fossili e contrastare la riduzione della sostanza organica. In questo caso la dotazione finanziaria è di 2,5 milioni di euro.

Il terzo avviso concerne la gestione sostenibile delle superfici agricole ed in particolare la riduzione dei prodotti fitosanitari e l’eliminazione o la diminuzione dell’impiego di fitofarmaci. L’intervento (Sra19) prevede una dotazione finanziaria di 2 milioni e trecentomila euro. Per tutti e tre i bandi, le domande di sostegno da parte dei soggetti beneficiari, imprenditori agricoli singoli o associati ed enti pubblici gestori di aziende agricole, anche collettivamente nell’ambito dell’intervento di cooperazione, dovranno essere presentate entro il prossimo 15 maggio. Imprudente ha concluso:

"Il documento di complemento per lo sviluppo rurale per il periodo 2023/2027 rappresenta il frutto di un proficuo e intenso processo di condivisione, con tutti i portatori d’interesse, finalizzato a una ulteriore crescita economica, ambientale e sociale del nostro territorio”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre bandi della Regione da 8 milioni di euro per rendere l'agricoltura abruzzese più sostenibile

IlPescara è in caricamento